Pakistan, vedove di Bin Laden condannate a 45 giorni di carcere

Esteri

Pakistan, vedove di Bin Laden condannate a 45 giorni di carcere

Zakarya Ahmad Abd al-Fattah, fratello di una delle mogli di Bin Laden

Secondo quanto riferito da Zakarya Ahmad Abd al-Fattah, fratello della 29enne yemenita Amal, la più giovane e favorita fra le consorti del leader di Al-Qāʿida, le tre vedove di Osama Bin Laden e due delle figlie maggiori sono state condannate a un mese e mezzo di prigione da un tribunale pakistano per ingresso e soggiorno illegale nel Paese.

Le tre vedove erano state affidate alle autorità di Islamabad subito dopo il blitz ad Abbottabad del 2 maggio 2011 che condusse alla morte di Bin Laden e arrestate il 3 marzo scorso: le donne hanno quindi già scontato parte della pena e trascorreranno le due settimane rimanenti in un casa di Islamabad. Il tribunale ha anche disposto il loro rimpatrio, al termine del periodo detentivo, e le ha condannate al pagamento di una multa di 10 mila rupie (circa 82 euro).

Zakarya Ahmad Abd al-Fattah, fratello di una delle mogli di Bin Laden

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche