Palermo: cinque cose assolutamente da non perdere

Vacanze

Palermo: cinque cose assolutamente da non perdere

Palermo

Palermo deve essere vista almeno una volta nella vita: ecco qualche consiglio su alcune delle sue bellezze da visitare, ma ve ne sono innumerevoli altre...

Palermo è sicuramente una città da vedere almeno una volta nella vita, questo è poco ma sicuro. L’Unesco ha definito il centro storico di Palermo come il più grande d’Europa. Questo fa capire quante bellezze e quanti tesori tale città possieda. Tuttavia, ciò che caratterizza davvero il capoluogo siciliano sono le sue infinite contraddizioni. Tanta bellezza, storia, cultura e così tanti tesori sono davvero troppi per una popolazione che vive per lo più inconsapevole della sua fortuna.

Vogliamo qui presentarvi solo cinque tra le attrazioni principali di Palermo, quelle più famose e significative. Sono sola un piccolo spunto, ma da qualche parte bisogna pur iniziare!

La cattedrale di Santa Maria Vergine

cathedral-of-palermo-327030_960_720

Dedicata a Maria Vergine dell’Assunta, la cattedrale di Palermo incarna il vissuto storico culturale della Sicilia, con le sue infinite dominazioni. Edificata inizialmente al culto cristiano nel Seicento, la chiesta è stata trasformata in moschea nell’Ottocento dai Saraceni. Poi è stata ritrasformata in chiesa cristiana nel 1100 dai Normanni.

Proprio questa mescolanza di stili rendono la costruzione così unica. Al suo interno si trovano opere di Gagini e Villareille, oltre a numerosi tesori, come la corona dell’imperatrice Costanza d’Aragona, l’Assunzione del Velasquez e molto altro ancora. Dal piano della cattedrale prendono in via i festeggiamenti in onore di santa Rosalia, la patrona della città.

Fontana Pretoria

palermo-695692_960_720

Considerata una delle più belle fontane del mondo, la Fontana Pretoria è uno dei simboli più conosciuti di Palermo. Inizialmente venne costruita a Firenze, per poi essere spostata a Palermo dopo essere stata acquistata dal senato cittadino. Al suo interno si trovano statue allegoriche che rappresentano divinità mitologiche e i quattro fiumi di Palermo: Oreto, Kemonia, Papireto e Maredolce.

Palazzo dei Normanni e Cappella Palatina

palermo-695693_960_720

Il Palazzo dei Normanni, detto anche Palazzo Reale, ricorda che un tempo Palermo fu capitale del Regno delle due Sicilie. La città ospitò anche il re e i viceré.

Attualmente è sede dell’Assemblea Regionale di Sicilia. Si tratta di uno dei monumenti più visitati dell’isola, oltre a essere la più antica dimora reale d’Europa. Oggi è possibile visitare le sue splendide sale, come la Sala Rossa, quella Gialla, Verde, la Sala di Ercole e la Stanza di Re Ruggero. Al primo piano del palazzo ha poi sede la splendida Cappella Palatina, gioiello di arte bizantina, dedicata a san Pietro Apostolo. L’immagine di più grande impatto visivo è il Pantocratore benedicente, che si trova nella cupola.

Teatro Massimo

palermo-1502989_960_720

Il Teatro Massimo è uno degli edifici più caratteristici della città di Palermo. Si tratta del teatro lirico più grande d’Italia e il terzo in Europa, dopo l’Opera di Parigi e la Staatsoper di Vienna. Imponente, elegante, in una sola parola davvero bello. Impossibile non restare abbagliati dal suo grande fascino. Sulla facciata, sopra le sei colonne all’ingresso, è incisa la frase: “L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita.

Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire”.

Spiaggia di Mondello

beach-1792346_960_720

Mare azzurro e cristallino e sabbia bianca caraibica: questi elementi rendono Mondello una delle spiagge più belle al mondo. D’estate è affollata di bagnanti ed è quasi impossibile trovare un posto dove potersi sdraiare. Ma Mondello è bella tutto l’anno, quando le belle giornate di primavera offrono splendide passeggiate sul lungomare. Ottimo cibo nei tanti locali del posto e un rigenerante bagno fuori stagione completano il quadro di un luogo davvero magico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche