Palermo: “Adieu”, un ritratto fosco della città COMMENTA  

Palermo: “Adieu”, un ritratto fosco della città COMMENTA  

L'autore, Alberto Castiglione

In chiusura della dodicesima edizione di Piemonte Movie, festival dedicato al cinema italiano e regionale, è stato presentato in anteprima nazionale il documentario “Adieu” di Alberto Castiglione, che traccia un ritratto triste e a tinte offuscate della città di Palermo.


Si tratta di una analisi dei venti anni passati dal 1992 e dalle stragi mafiose, cercando di comprendere e mostrare se e come è cambiato il rapporto tra Palermo, mafia e legalità. La riflessione sul tema è data dai racconti della fotografa Letizia Battaglia, dal magistrato della direzione distrettuale Antimafia Vittorio Teresi, e dalle confessioni di un criminale che vuole fuggire all’estero. E’ un documentario che permette di scuotere le coscienze, ma che lascia amarezza e disillusione.


Il 23 marzo alle ore 16 sarà presentato presso il Giovanni Falcone in via Marchese Pensabene 34; saranno presenti l’autore, il procuratore Vittorio Teresi ed altri importanti membri della società civile.

Il 3 giugno sarà invece proiettato a Berlino durante la settimana – evento sulla legalità organizzato dall’associazione “Mafia?Nein Danke!”

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*