Palermo: due morti nel crollo delle palazzine, due i dispersi. La Procura indaga per disastro colposo

Catania

Palermo: due morti nel crollo delle palazzine, due i dispersi. La Procura indaga per disastro colposo

20121218-093644.jpg

Palermo – Sono due le persone morte nel crollo delle due palazzine di via Bagolino, nella zona dei cantieri navali. Si tratta di Ignazio Accardi, 82 anni, e Antonino Cinà, 54 anni. Risultano ancora disperse due persone: Maria La Mattina, 80 anni, moglie di Accardi e Elena Trapani, 74 anni. Contrariamente a quanto scritto in precedenza, non c’è stata nessuna fuga di gas. Le due palazzine hanno avuto un crollo strutturale. Il crollo è avvenuto mentre i vigili del fuoco stavano facendo evacuare gli stabili. Alcune persone, allarmate da una serie di scricchiolii, avevano allertato i vigili del fuoco. La portata della tragedia, dunque, poteva essere ben peggiore. Alla base del crollo potrebbero esserci una serie di lavori abusivi come la trasformazione di un terrazzo in una stanza. Pare fosse stato aggiunto anche un piano in più. Queste le denunce di alcuni inquilini che in seguito a questi lavori avevano denunciato il formarsi di varie crepe.

La Procura ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di disastro colposo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...