Palermo, moglie e figlia del boss riscuotevano il pizzo per conto del marito, arrestate

Palermo, moglie e figlia del boss riscuotevano il pizzo per conto del marito, arrestate

Cronaca

Palermo, moglie e figlia del boss riscuotevano il pizzo per conto del marito, arrestate

Nell’ambito di una operazione antimafia eseguita dai carabinieri di Palermo è stata spiccata un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Pietro Liga, 49 anni, attualmente in carcere a Tolmezzo (Ud) che già sta scontando una condanna, in via definitiva, a 10 anni e 6 mesi di reclusione per estorsione come esponente della famiglia mafiosa di Bagheria. Insieme a lui è stata arrestata sua moglie Rosa Costantino, 52 anni, e sua figlia Maria Liga, 25 anni.

Pietro Liga avrebbe avvicinato all’interno del carcere Pagliarelli la propria vittima, per presunte offese ricevute che avrebbero leso la sua dignità di “uomo d’onore”.

Per questo avrebbe dapprima preteso il pagamento di 20 mila euro a titolo di risarcimento morale, poi avrebbe ridotto le pretese a 2500 euro. Il pizzo sarebbe stato riscosso dalla moglie Rosa Costantino e dalla figlia, Maria Liga, che avrebbero incassato diverse rate dalla moglie della vittima, nei giorni di visita in carcere.

1 Trackback & Pingback

  1. Palermo, moglie e figlia del boss riscuotevano il pizzo per conto del marito, arrestate | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche