Palermo, ospedale invaso dalle formiche: chiusa unità di cardiologia - Notizie.it

Palermo, ospedale invaso dalle formiche: chiusa unità di cardiologia

Cronaca

Palermo, ospedale invaso dalle formiche: chiusa unità di cardiologia

Palermo

Una parte dell'unita di cardiologia dell'Ospedale Civico di Palermo è stato chiuso. Il motivo? Il reparto è stato letteralmente invaso dalle formiche.

Una parte dell’unità di cardiologia dell’Ospedale Civico di Palermo è stato chiuso. Il motivo? Il reparto è stato letteralmente invaso dalle formiche. Dieci pazienti del reparto infestato sono stati costretti a trasferirsi nelle sezioni di anestesia e rianimazione. Il direttore generale dell’ospedale, Giovanni Migliore, ha provato però a smorzare l’allarme, affermando che il trasferimento dei pazienti è avvenuto solamente per consentire una disinfestazione straordinaria.

Ospedale di Palermo invaso dalle formiche

L’Ospedale Civico di Palermo è stato letteralmente preso d’assalto dalle formiche. Per questo motivo, una parte del reparto di cardiologia dell’ospedale è stato chiuso. Dieci pazienti del padiglione infestato dalle formiche sono stati però costretti a trasferirsi nei reparti di rianimazione e anestesia.

Nei giorni scorsi era uscito fuori un video registrato da un paziente, che era stato ricoverato diversi mesi fa nel reparto di malattie respiratorie. L’uomo in quella occasione aveva filmato le formiche che erano presenti all’interno della struttura.

I familiari del paziente, dopo la sua morte avvenuta nei giorni scorsi dopo un paio di mesi dalle dimissioni, hanno presentato un esposto sulle condizioni del reparto.

Secondo l’accusa dei familiari, infatti, nel corso del suo soggiorno all’Ospedale Civico, l’uomo avrebbe contratto un batterio molto pericoloso, l’Acineto bacter, che ha fatto peggiorare le sue condizioni di salute. Da questa denuncia è partita l’inchiesta da parte della procura. Con tanto di blitz dei carabinieri del Nas. Nel frattempo, dodici medici dell’Ospedale Civico sono stati indagati con l’accusa di omicidio colposo.

Stop anche per quanto riguarda l’arrivo delle ambulanze che hanno a bordo pazienti da ricoverare in Rianimazione. Per questo motivo, l’azienda ospedaliera ha chiesto alla centrale operativa del 118 di dirottarle in altri ospedali. Ma oltre al reparto di cardiologia, altre segnalazioni sulla presenza di insetti e di sporcizia arrivano anche da altri reparti. Come in Ginecologia e Ostetricia, dove alcune pazienti hanno filmato le formiche nelle stanze di degenza e nei bagni.

Il direttore generale smorza l’allarme

Giovanni Migliore, il direttore generale dell’ospedale, ha però cercato di smorzare l’allarme.

Migliore ha dichiarato infatti che il trasferimento dei pazienti è avvenuto solamente per consentire una disinfestazione straordinaria del reparto.

In particolar modo, il direttore generale dell’Ospedale Civico di Palermo ha spiegato: “La direzione sanitaria aziendale dell’ospedale Civico di Palermo a disposto il trasferimento temporaneo dei pazienti ricoverati nell’unità di terapia intensiva coronarica del reparto di Cardiologia in altre unità dell’ospedale, per consentire la disinfestazione straordinaria che conclude un ciclo di 20 interventi”.

Interventi che, secondo quanto detto da Migliore, sono stati condotti a partire dall’inizio dell’anno nell’ambito delle periodiche attività di sanificazione in tutti i reparti dell’ospedale. L’intervento nel reparto di cardiologia è attualmente ancora in corso, Ma domani, in ogni caso, subito dopo la pulizie delle sale, nell’unità riprenderà la normale attività di ricovero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche