Il Papa con i ragazzi e per i ragazzi. A Natale al cinema con "Beyond the Sun"

Il Papa con i ragazzi e per i ragazzi. A Natale al cinema con “Beyond the Sun”

Attualità

Il Papa con i ragazzi e per i ragazzi. A Natale al cinema con “Beyond the Sun”

Papa

Dopo le dure parole del Papa contro la pedofilia, Papa Francesco apparirà al fianco dei ragazzi in un film che uscirà al cinema a Natale.

La pedofilia nella Chiesa cattolica

Numerosi casi di pedofilia si sono verificati per anni nelle file dei ministri di Dio. Purtroppo in passato l’unica soluzione applicata, quando il caso veniva scoperto, era quella di spostare il prete che aveva commesso il crimine da un’altra parte. Nessun demerito, non gli veniva tolto l’incarico religioso. Come afferma oggi Papa Francesco, che ha preso parola sull’argomento alla Commissione Pontificia per la protezione dei minori, “Forse l’antica pratica di spostare la gente, di non fare fronte al problema, ha addormentato un po’ le coscienze.” E infatti negli anni la situazione è andata peggiorando, fino alla sensazionale esplosione del caso Spotlight: così come viene rappresentato nel film premiato agli Oscar, si scoprì un giro di migliaia di preti pedofili che venivano protetti dai loro superiori, vendendo spostati da una parte all’altra o dichiarandoli malati per un po’ di tempo.

L’esplosione di Papa Francesco

Ora il Papa non si sente più in grado di tollerare una situazione del genere.

Sul problema della pedofilia la coscienza della Chiesa è arrivata un po’ tardi: quando la coscienza arriva tardi, i mezzi per risolvere il problema arrivano tardi.” ha affermato deciso il pontefice, con la ferma convinzione di non voler concedere nessun perdono a quanti verranno scoperti a commettere atti di pedofilia. “Chi viene condannato per abusi sessuali sui minori può rivolgersi al Papa per avere la grazia ma io mai ho firmato una di questi provvedimenti e mai lo firmerò. Spero che sia chiaro e questo lo potere dire a tutti.” Un ultimatum che fa capire che la tolleranza e la volontà di nascondere i problemi sotto il tappeto è finita. “Sentiamo vergogna per gli abusi commessi da ministri consacrati, che dovrebbero essere i più degni di fiducia.” Ma nonostante la vergogna ora non è più il caso di nascondersi dietro a un dito.

Papa Francesco con i ragazzi

Sin dal momento della sua nomina Papa Francesco a dimostrato tutto il suo affetto per i credenti più giovani.

Per questo il tema della pedofilia gli sta particolarmente a cuore: la sua fiducia è riposta tutta nei giovani fedeli, che devono andare in cerca di Gesù. E’ anche per questo motivo che il pontefice ha accettato di prendere parte a un film che uscirà nelle sale a Natale. Il film si chiama Beyond the Sun ed è prodotto da Andrea Iervolino, uno dei più apprezzati e stimati produttori del cinema indipendente. Nel film Papa Francesco interpreterà sé stesso e parlerà proprio con dei giovani della Patagonia, che dopo gli insegnamenti del catechismo si sono messi alla ricerca di Cristo. Il Papa si vedrà per 6 minuti circa in totale durante il film, ma è comunque un evento storico. E’ la prima volta nella storia, infatti, che un pontefice recita in una pellicola cinematografica. Ma quando si tratta di stare accanto ai ragazzi il Papa non si tira mai indietro.

Il film

La trama del film Beyond the Sun è tutta incentrata sulla scoperta della fede da parte di quattro ragazzi in Patagonia.

Si stanno preparando per la prima comunione e per questo stanno frequentando il catechismo, ma uno di loro scappa per andare alla ricerca di Gesù, “che è ovunque, nelle stelle, nella luce, nel buio“. I ragazzi poi si ritroveranno a parlare con il Papa in persona, che dirà loro come trovare effettivamente Gesù: “Leggendo il Vangelo, studiando il catechismo, parlando con lui” Pare che il Papa si sia divertito molto a partecipare a questa pellicola, anche se oggi non è potuto essere presente all’anteprima di Oltretevere. Ma ci ha tenuto lo stesso a mandare un messaggio, dove ha ringraziato il regista e produttore per il coraggio di aver fatto una pellicola davvero unica. Il pontefice ha già potuto vedere il film concluso nella presentazione in anteprima che era stata fatta in Vaticano.

La rinascita della Chiesa

Andrea Iervolino, produttore del film, si è raccontato così: “Fin da piccolo a Cassino, grazie a mia madre, ho coltivato la fede.

Per me un film del genere è un approdo importante. Francesco ha sposato con entusiasmo il nostro progetto e l’ha dimostrando accettando per la prima volta di recitare una sua parte.” Non a caso Iervolino produsse il suo primo film grazie anche al contributo dei Frati di Montecassino. L’unione tra Iervolino, il tema del film e il Papa è un buon segnale di una Chiesa che prova a rinascere in maniera differente. Si cerca di essere “accessibili” e “fruibili”, che può sembrare svilente, ma che in realtà è quello di cui la Chiesa ha bisogno per entrare in comunicazione con le nuove generazioni. Il film verrà presentato anche alla Festa del Cinema di Roma e poi sarà in tutte le sale nel periodo di Natale. Un bel regalo da fare al Papa: andare al cinema a vedere un film dove i ragazzi sono felici di seguire gli insegnamenti della Chiesa cattolica. E speriamo che il Natale porti al Papa anche una maggiore tranquillità per quanto riguarda i casi di pedofilia nella Chiesa cattolica.

I ragazzi sono con lui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche