Papaya fermentata: proprietà e controindicazioni

Guide

Papaya fermentata: proprietà e controindicazioni

Papaya fermentata: proprietà e controindicazioni
Papaya fermentata: proprietà e controindicazioni

La papaya fermentata è un integratore naturale con molteplici proprietà. Essa svolge, ad esempio, una funzione antiossidante, ossia rallenta l’invecchiamento cellulare, per la presenza di enzimi che svolgono una funzione ringiovanente, protegge dalle malattie degenerative e cardiovascolari, per la presenza dei flavonoidi che, tra le altre cose, migliorano la circolazione sanguigna ed inibiscono la sintesi di alcuni enzimi contrastando la formazione di displasie, favorisce la digestione, perché favorisce la degradazione delle proteine, e rafforza il sistema immunitario, perché aiuta a ristabilire l’equilibrio acido-base. Tuttavia, come per ogni altra cosa, bisogna sempre attenersi ai dosaggi consigliati, poiché una dose massiccia, o comunque eccessiva, è controproducente, soprattutto in stato di gravidanza, durante l’allattamento e se si soffre di patologie gastrointestinali.

La papaya fermentata è ricca di sali minerali, come il potassio, il magnesio ed il calcio, importanti per le ossa, per cui essa previene lo sviluppo dell’osteoporosi, e di Vitamina E, che rende la pelle più elastica.

Perché nonostante i suoi poteri benefici la papaya fermentata può essere anche controproducente? Prima di tutto, qualunque cosa, se assunta in dosi eccessive, può causare danni. In stato di gravidanza, ad esempio, l’assunzione di questo integratore naturale, favorisce l’aborto.

Sembrano non esserci controindicazioni con l’assunzione concomitante di altre erbe, ma la sua assunzione potrebbe anche favorire un maggiore assorbimento di ferro, per cui bisogna essere cauti se si stanno assumendo altri integratori o farmaci contenenti del ferro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...