Papu Gomez incontra Rovazzi e parte il balletto

Calcio

Papu Gomez incontra Rovazzi e parte il balletto

Papu Gomez incontra Rovazzi e parte il balletto
Papu Gomez incontra Rovazzi e parte il balletto

Fabio Rovazzi incontra il calciatore dell’Atalanta Alejandro Gomez. Il Papu scherza col cantante e improvvisa il balletto per cui è diventato celebre.

Un incontro del tutto inaspettato, quello che è avvenuto, proprio in questi giorni, negli studi tv tra il cantante Fabio Rovazzi e il calciatore dell’Atalanta Alejandro Gomez detto “El Papu”. Nel video, i due scherzano e Rovazzi introduce il centrocampista, ironizzando: “Sono qui con il campione di fotomontaggi”. La telecamera si scosta e si vede arrivare il Papu ballando. I due, poi, uno di fianco all’altro, si guardano, tra il sorpreso e l’ironico. Infine Fabio chiude con un ironico “Vado” e il sipario si chiude con l’espressione divertita del nerazzurro.

Fabio Rovazzi è l’autore del brano “Andiamo a comandare“, tormentone estivo che ci sta accompagnando dallo scorso anno. La canzone ha raggiunto la cima della classifica dei singoli in Italia, ottenendo il primo disco d’oro soltanto con lo streaming.

Ma non solo: è stato anche certificato quattro volte disco di platino. Rovazzi ha partecipato a moltissimi festival musicali come, ad esempio, il Coca-Cola Summer Festival, ed è apparso nel videoclip di “Vorrei ma non posto”, di J-Ax e Fedez, e in quello intitolato “Che ne sanno i 2000”, di Gabry Ponte. A partire dall’11 settembre, entra a far parte del cast degli ospiti della celebre trasmissione di Rai 2 “Quelli che il calcio“. A dicembre, pubblica, in anteprima su Spotify, il secondo singolo “Tutto molto interessante“, seguito dal suo video.

Alejandro Gomez, classe ’88, nasce a Buenos Aires è centrocampista dell’Atalanta. A maggio 2016, è diventato, a tutti gli effetti, cittadino italiano. Ora vive a Bergamo. Soprannominato Papu, il nerazzurro gioca sia come ala che come trequartista. I suoi punti forti? Una velocità impressionante e una tecnica chirurgica. Inoltre, possiede eccellenti abilità nei dribbling e ha un buon tiro dalla distanza.

La sua unica pecca? Il colpo di testa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche