Parlamento come un pollaio: rissa tra le donne del Pdl Biancofiore Beccalossi e Frassinetti COMMENTA  

Parlamento come un pollaio: rissa tra le donne del Pdl Biancofiore Beccalossi e Frassinetti COMMENTA  

Il trash dalla tv si sposta al Parlamento. Dopo le risse di format quali Isola dei Famosi Grande Fratello e schifezze varie, dobbiamo assistere a scene analoghe anche in Parlamento. La differenza è che in questo caso non è lo share ad essere in gioco. Ieri, ad ora di pranzo, quasi si accapigliavano Paola Frassinetti, Viviana Beccalossi e Michaela Biancofiore. Sono volate parole grosse. La Beccalossi, riporta il quotidiano Libero, irritata per le dichiarazioni rilasciate in tv dalla Biancofiore contro gli ex AN ha detto: “Sciacquati la bocca quando parli di An, non hai il diritto di dire che siamo tutti come Fiorito! Vediamoci fuori se hai coraggio”. A dare manforte alla Beccalossi c’era la Frassinetti.

La Biancofiore, fedelissima di Berlusconi, ha così commentato l’accaduto:

“Il Pdl non esiste più e gli ex An dovrebbero andare per la loro strada.

D’altronde, da loro ci divide tutto. Sono due energumene, volevano perfino picchiarmi, ma ce ne vuole per farmi paura. Non temo nessuno”.

Leggi anche

7 Commenti su Parlamento come un pollaio: rissa tra le donne del Pdl Biancofiore Beccalossi e Frassinetti

  1. LA FOTO CI RICORDA IL FALSO STORICO DELL'AGGRESSIONE ALL'ESODATO..IL SANGUE(( VERO ???) ERA SUL LABRO..I CEROTTI SONO SUL NASO E SULLA GUANCIA…STI MEDICI NON CAPISCONO UN CA..O..DI COME SI MEDICANO LE FERITE…

  2. LA FOTO CI RICORDA IL FALSO STORICO DELL'AGGRESSIONE ALL'ESODATO..IL SANGUE(( VERO ???) ERA SUL LABRO..I CEROTTI SONO SUL NASO E SULLA GUANCIA…STI MEDICI NON CAPISCONO UN CA..O..DI COME SI MEDICANO LE FERITE…

  3. perche' era tutto falso !!!!!!!!!! ma si vedeva chiaramente dalla mano che era falso prima un fazzoleeto nero e poi uno bianco dove si vede bene il trucco una volta c'era il video su youtube .. e' stato fatto apposta perche voleva conquistare i voti .. un paraculo di niente.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*