Parma-Juventus: le probabili formazioni

Calcio

Parma-Juventus: le probabili formazioni

La nuvola di Fantozzi carica di neve insegue la Juventus da ormai tre settimane: perché tra il doppio rinvio in campo esterno in terra d’Emilia c’è stata a sfida interna contro l’Udinese, in cui l’effetto del manto bianco fu anestetizzato dai potenti mezzi del nuovo impianto bianconero. Ed anche se su Parma ha nevicato fino a domenica, ora è tempo di tornare in campo per i bianconeri ed andare alla caccia della vetta perduta nel recupero della sfida non disputata, tra le polemiche, lo scorso 31 gennaio. Perché l’ultimo fine settimana ha prodotto una situazione cui Conte non era abituato, ovvero quella di dover inseguire. Gi agenti atmosferici hanno cambiato le carte in tavole e con esse il ruolo della squadra, da lepre ad inseguitore. Cambierà anche la testa dei giocatori e l’approccio alle partite? Il dover disputare sei gare in ventisei giorni, quattro delle quali in trasferta, cosa comporterà nei computer mentali di un gruppo che fino a questo momento ha corso sulle ali dell’entusiasmo e con poco da perdere?

Queste ed altre domande si sarà sicuramente posto Conte che però, scrutato il cielo, prova a pensare positivo: perché correre, e farlo quasi sempre più e meglio degli altri, è sempre stata la prerogativa di questo gruppo ed ora che la rosa è stata pure allungata non resta che far parlare in campo. Il primo a farlo sarà il Tardini, dove però le insidie non saranno poche: da un ambiente mai amichevole a quella mina chiamata Seba Giovinco, a segno nelle ultime tre partite segnate contro i bianconeri (e solo nell’ultima il suo gol fu ininfluente), in procinto di tornare alla base ma desideroso di convincere ulteriormente il suo estimatore Conte che quanto alla formazione sembra avere pochi dubbi: conferma per il 3-5-2 di fronte alla difesa a tre degli emiliani. Assente il solo Pepe, davanti coppia Matri-Vucinic mentre sulla sinistra De Ceglie sarà preferito ad Estigarribia.

Dall’altra parte Donadoni ha blindato la squadra con allenamenti a porte chiuse ma i segreti sono pochi: ancora assente Galloppa, il modulo sarà speculare con Floccari e Giovinco davanti e Gobbi confermato nel ruolo di mezzala sinistra e Mariga a destra. In porta ancora panchina per Mirante, ormai recuperato: ma Pavarini si sta conquistando la fiducia di Donadoni. L’ex ct azzurro è ancora imbattuto: il suo merito principale è stato quello di avere dato alla squadra una nuova identità tattica e più coraggio anche lontano da casa oltre che una veste più aggressiva in fase di non possesso. Quella che, contro Cagliari e Siena, ha messo in difficoltà la Juventus che però ora vuol tornare a correre: possibilmente su campi asciutti. Probabili formazioni. Parma: Pavarini; Zaccardo, A. Lucarelli, Paletta; Valiani, Mariga, Morrone, Gobbi, Modesto; Floccari, Giovinco. Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Matri, Vucinic.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...