Parto miracoloso al Rione Ortola di Lacco Ameno nell'Isola d'Ischia - Notizie.it
Parto miracoloso al Rione Ortola di Lacco Ameno nell’Isola d’Ischia
Cronaca

Parto miracoloso al Rione Ortola di Lacco Ameno nell’Isola d’Ischia

Un avvenimento che ha dell’incredibile e meraviglioso insieme si è verificato ieri tra le 12,30 e le 13,30 nel comune di Lacco Ameno e precisamente nel Rione Ortola, alle spalle della Piazza di Santa Restituta. Un fatto eccezionale, regola e prassi di altri tempi, oramai fattosi evento raro, che ha colpito e commoso quanti hanno assistito e collaborato al lieto fine di una storia di quelle che difficilmente si dimenticano, anzi si raccontano, tramandandole per generazioni

Una giovane ragazza inglese ha dato alla luce uno splendido bambino, da sola nella tromba delle scale di casa, dopo essere stata colta di sorpresa dalla maturazione dei tempi di gestazione. La giovane, avvertiti i primi dolori, ha chiesto aiuto, tentando di raggiungere la strada per essere soccorsa e trasportata in ospedale. Ma sul più bello il suo piccolo non ha voluto apsettare oltre ed ha rotto le acque sgusciando giù. Avvertito quanto stava accadendo, la donna ha gridato facendo sobbalzare l’intero quartiere.

Allertati dalle grida i residenti del Rione Ortola sono accorsi per verificare l’accaduto e, una volta appurato quanto stava avvenendo, hanno chiesto aiuto ad alcune infermiere ed ostetriche del posto.

Ha risposto all’appello l’infermiera pediatrica Consiglia D’Andrea che ha assistito la donna quando già il nascituro era venutoala luce. Consiglia, nonostante sia in pensione da tempo, non ha dimenticato i segreti e la cura del mestiere e subito si è prodigata per assitere ed aiutare la gestante nel dare alla vita il suo piccolo. La donna, infatti, anche se era stato allertato il 118 e chiesto l’intervento di un’ambulanza, ci ha messo meno del previsto, non riuscendo ad attendere l’arrivo dei sanitari ed ha partorito naturalmente, da sola, facendosi coraggio ed ascoltando le indicazioni e i suggerimenti della sua di madre, mamma Susan che sempre anche nei momenti critici ha mantenuto il sorriso e la calma.

Mamma Susan e poi l’infermiera Consiglia, “mammane” di altri tempi, professioniste vecchia scuola che, con l’aiuto del’intero rione e della gente di Lacco Ameno ha salvato una vita, aiutandola a mettere al mondo un’altra!

Dopo aver assistito al parto, le provette ginecologhe hanno rassicurato la partoriente, raccolto il piccolo in asciugamani e teli,affidandolo alel cure amorevoli della madre:Tutto questo senza toccare o incidere il cordone ombelicale, al fine di evitare infezioni o ripercussioni ed hanno atteso pazientemente l’arrivo del 118. Ai medici giunti sul posto, così, è toccato non uno, ma due interventi di soccorso e trasporto in Pronto Soccorso.

La mamma ed il suo “cucciolo” sono stati trasferiti presso il vicino ospedale Anna Rizzoli. Qui, dopo le cure del caso e l’assistenza medica la mamma ed il nascituro sono stati ricoverati presso il reparto di ginecologia ed ostetricia dell’ospedale lacchese, dove resteranno per riprendersi dalla dura prova a cui sono stati sottoposti e per trascorrere i canonici giorni di ricovero post parto.

Il “piccolo Lord dell’Ortola”, come sua madre, sta bene, gode di ottima salute ed è già divenuta la mascotte ed il cittadino d’eccezione del paese che per primo l’ha visto nascere in tutta la sua bellezza e coinvolgente durezza alle 13.20 circa, minuto più minuto meno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche