Parto plurigemellare: donna dà alla luce cinque gemelli

Curiosità

Parto plurigemellare: donna dà alla luce cinque gemelli

Parto plurigemellare: donna da alla luce cinque gemelli
Parto plurigemellare: donna da alla luce cinque gemelli

Si chiama Kim Tucci e vive in Australia. E' incinta per la quarta volta: una gravidanza di 5 gemelli. Kim e il marito Vaughn vengono colti alla sprovvista.

Kim Tucci ha 26 anni e vive in Australia. E’ giunta alla sua quarta gravidanza ma, questa volta, accade qualcosa di completamente inatteso: la donna aspetta 5 gemelli. Kim e suo marito Vaughn, inizialmente smarriti, in realtà, non vedono l’ora di allargare la loro (già ampia) famiglia. La probabilità di un parto con 5 gemelli è di 1 su 55 milioni.

Kim deve consumare ben 6.000 calorie al giorno, per riuscire a sostenere se stessa e i cinque bebè in arrivo. Senza contare che è costretta a recarsi al bagno almeno 12 volte a notte e soffre di terribili mal di schiena. Il momento cruciale sarà a gennaio e i nomi sono già pronti: Allison, Beatrix, Keith, Penelope e Tiffany. Una volta nati, dovranno stare sei settimane in terapia intensiva, almeno fino a quando non saranno forti abbastanza da poter lasciare l’ospedale insieme ai loro genitori. La famiglia, quindi, sarà composta da ben 10 componenti.

Ciascun bambino dovrà essere nutrito otto volte al giorno e ci sarà bisogno, ogni settimana, di circa 350 cambi di pannolini. E se prima la famiglia aveva due automobili, adesso i Tucci hanno dovuto prendere un veicolo adatto per tutti. Una scelta resa possibile soprattutto grazie al supporto economico ricevuto tramite donazioni.

Parto plurigemellare: come affrontarlo

Un parto che prevede la nascita di più neonati necessita di molte più attenzioni del normale. In queste circostanze, le neo mamme hanno bisogno di più calorie, prendono molto peso, necessitano di maggior riposo e di una cura prenatale più intensa.

Innanzitutto, sarà necessario adottare un’alimentazione adeguata. Il basso peso fetale alla nascita, infatti, è uno dei problemi più consueti dei parti multipli, in quanto la gravidanza dura di meno. Perciò, si potrà cercare di sopperire attraverso un piano dietetico corretto. Una paziente che aspetta 5 gemelli dovrà assumere almeno 500 calorie addizionali e una porzione di calcio, proteine e fibre in più rispetto a una “normale” puerpera.

Ma soprattutto dovrà riposare molto, molto di più. La fatica è una nemica da tenere a bada.

Negli anni passati, il parto multiplo si effettuava sempre con il taglio cesareo. Oggi, invece, si tende a procedere con il classico parto vaginale. La scelta tra le due opzioni, però, dipende da molti fattori. Tra questi, la posizione dei feti e la loro tolleranza al lungo travaglio. Se i feti si trovano in una posizione in cui nessuno di essi si può muovere, il parto si farà con il taglio cesareo. Se uno dei feti è a testa in giù, invece, si proverà a effettuare un parto vaginale. Nel dubbio, tuttavia, il taglio cesareo è sempre la scelta più prudente.

La gravidanza multipla viene solitamente considerata un evento a rischio. Vi è una probabilità da due a tre volte maggiore di registrare complicazioni rispetto a una gravidanza singola. Solitamente la gestante è sottoposta a controlli medici ancor più frequenti e accurati.

Il motivo è quello di poter individuare, con la maggior tempestività possibile, eventuali sintomi di tossicosi o di parto prematuro. Di recente, è stato scoperto che la somministrazione di certi ormoni può stimolare lo sviluppo di più embrioni e provocare, in questo modo, gravidanze multiple.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche