Partorisce e getta il figlio in un cassonetto COMMENTA  

Partorisce e getta il figlio in un cassonetto COMMENTA  

Ha partorito e, anzichè recarsi subito in ospedale, ha messo il neonato nella sua boarsa e ha girato per le strade di Roma per ben 20 ore, prima di gettarlo in un cassonetto. E’ l’incredibile tragedia avvenuta nella capitale dove una 25enne è stata arrestata dalla polizia con l’accusa di infanticidio. Subito dopo il parto infatti, la giovane ha messo il bambino appena nato nella sua borsa ed è andata a prendere un apertitivo con l’amica alla quale ha detto di aver abortito alcuni giorni prima. A causa di un’emorragia la donna è stata costretta a recarsi all’ospedale San Camillo ma, prima di entrare, ha gettato il figlio in un cassonetto. Qui è stato trovato il suo corpicino senza vita, avvolto in un lenzuolo e in un sacchetto di plastica. Sul neonato è stata disposta un’autopsia dalla Procura di Roma. Si vuole capire se il bambino è nato morto oppure no poichè, se fosse venuto alla luce vivo, la donna potrebbe essere accusata di infanticidio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*