Pazzini è un giocatore dell’Inter COMMENTA  

Pazzini è un giocatore dell’Inter COMMENTA  

Pazzini vestirà la maglia nerazzurra

Moratti è fermamente deciso a colmare il divario in classifica che attualmente c’è tra la sua Inter e la capolista Milan.

Per fare questo si è affidato a Leonardo, regalandogli poi una serie di colpi che sono culminati nella giornata di ieri con l’acquisto di Giampaolo Pazzini.

Leggi anche: Champions League, ecco tutte le partite in programma oggi

L’attaccante della Sampdoria, da pochissimo ex-blucerchiato, non ha bisogno di presentazioni. Quest’anno tuttavia il Pazzo non ha reso come sempre, e dopo ventuno giornate ha firmato solo sei marcature, concentrandone ben tre contro il Lecce.

Leggi anche: Sbaglia davanti alla porta, l’errore più assurdo di sempre

Sicuramente il trasferimento gioverà alla punta, ma fantacalcisticamente parlando questo colpo nerazzurro di mercato può essere un problema per chi ha l’ex sampdoriano in rosa.

La presenza di Pazzini in campo sarà infatti molto legata alle presenze di Milito ed Eto’o, che quasi sicuramente continueranno ad essere i perni dell’attacco di Leonardo.

Non resta che aspettare e vedere se e quanto il tecnico dell’Inter utilizzerà questo nuovo acquisto.

foto da: www.calciomercato.it

Leggi anche

Sport

Champions.Al Juventus stadium i biancocelesti affrontano la Dinamo Zagabria

Champions.Al Juventus stadium i biancocelesti affrontano la Dinamo Zagabria Tensione all'arrivo dei tifosi della Dinamo Zagabria, un migliaio in tutto, allo 'Juventus Stadium'. Un gruppo ha cercato di forzare il cordone di polizia, costringendo le forze dell'ordine a respingerli con l'uso di idranti. Fuori dello stadio la tensione resta comunque alta, a un'ora e mezza dall'inizio della partita di Champions. I bianconeri non perdono in casa da 19 partite. L'ultimo ko risale all'aprile 2013, quando il Bayern Monaco espugnò lo Stadium con i gol di Pizarro e Mandzukic. Compagine arbitrale inglese per Juventus-Dinamo Zagabria, incontro della sesta e ultima giornata Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*