PEC obbligatoria per ditte individuali COMMENTA  

PEC obbligatoria per ditte individuali COMMENTA  

E’ scaduto il primo luglio 2013 l’obbligo anche per le ditte individuali di dotarsi di indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Tale strumento è nato per agevolare le comunicazioni tra imprese, professionisti e Amministrazioni Pubbliche e per dare valore legale alle email così contraddistinte.


Coloro che intendano aprire un’impresa individuale devono, in fase di iscrizione al Registro delle Imprese o all’Albo delle imprese artigiane, comunicare il proprio indirizzo PEC, pena la sospensione della domanda per 45 giorni. Trascorso tale periodo la domanda si intende non presentata.


La casella di PEC deve essere acquistata presso uno dei gestori autorizzati al rilascio delle caselle e dei domini PEC. L’elenco di tali Gestori è pubblicato su alcuni siti online.


La PEC rappresenta l’equivalente “elettronico” dell’indirizzo “fisico” della sede legale, dunque è importante indicare una PEC valida. La casella di Posta Elettronica Certificata, infatti, è considerata il domicilio elettronico dell’impresa e dovrà essere attiva, rinnovata regolarmente nel tempo e costantemente presidiata.

L'articolo prosegue subito dopo

Se l’impresa dispone di più unità locali o sedi secondarie in varie province dovrà comunicare un solo indirizzo PEC presso il Registro Imprese della sede legale a prescindere dalle sedi secondarie e unità locali di cui dispone.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*