Pedofilia, arrestato sacerdote a Brindisi

Bari

Pedofilia, arrestato sacerdote a Brindisi

Pedofilia, arrestato sacerdote a Brindisi
Pedofilia, arrestato sacerdote a Brindisi

Trovato materiale pedopornografico nel pc del parroco

Era già stato arrestato 20 anni fa per pedofilia

L’ex cappellano dell’ospedale Perrino di Brindisi, don Franco Legrottaglie, 67 anni, è stato arrestato a seguito del ritrovamento di materiale pedopornografico sul suo computer. L’indagine a suo carico era scattata a seguito di numerose denunce pervenute dai genitori di alcuni ragazzini, così la polizia postale ha perquisito l’abitazione dell’uomo, il quale aveva salvato il materiale illecito in cartelle nominate con nomi di santi per sviare dal reale contenuto.

Il sacerdote era già stato condannanto e arrestato una volta, 20 anni fa, per “atti di libidine violenta” nei confronti di due ragazzine minorenni dopo essere stato colto in flagranza di reato. La Curia lo sospese e dopo la detenzione lo spedì in missione in Congo per un lungo periodo di riabilitazione spirituale al termine del quale fu riammesso ai servizi sacerdotali e destinato alla chiesa della Madonna del Pozzo, oltre che alla cappella dell’ospedale Perrino di Brindisi (dove era anche retribuito come collaboratore della Asl).

Nel brindisino, solo lo scorso maggio, un altro sacerdote, don Giampiero Peschiulli, il quale prestava la sua opera presso la parrocchia Santa Lucia, era stato incriminato per il reato di pedofilia a seguito di un servizio realizzato dalla trasmissione televisiva Le Iene, che mostrò il prete che circuiva i ragazzini facendoli oggetto di attenzioni inappropriate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*