Per il suo sviluppo, l’Abruzzo punta sul territorio

Ambiente

Per il suo sviluppo, l’Abruzzo punta sul territorio

PESCARA- Il vicepresidente del Csm, Legnini, dichiara: “L’Abruzzo ha enormi potenzialità di sviluppo e ognuno avrà il suo ruolo, ma ci sono alcuni beni ai quali non possiamo e non dobbiamo rinunciare. Uno di questi è riconducibile alle caratteristiche preziosissime del nostro ambiente naturale, agricolo, montano, marino. Un grande patrimonio che per fortuna le passate generazioni hanno solo in parte compromesso e che costituirà la nuova leva di sviluppo di questa regione”.

L’Abruzzo è una regione dalle mille sfaccettature paesaggistiche: le alte cime montuose, le delicate pianure, le coste sabbiose. Offre contemporaneamente vari e suggestivi itinerari turistici. Tra i sentieri di montagna, i borghi medievali tipici della regione, le testimonianze storiche che ne accrescono il valore. Città e luoghi d’arte, spiagge e acque sicure. A completare il tutto, un percorso sensoriale di degustazione del cibo caratteristico di ogni città abruzzese.

Per la crescita territoriale e per la valorizzazione dell’Abruzzo si sta puntando su turismo e ambiente: uniche e preziose testimonianze, che non vanno abbandonate e dimenticate.

La promozione dei beni culturali e paesaggistici, prima di tutto, passa attraverso la consapevolezza delle potenzialità del luogo e poi attraverso azioni di tutela e rispetto del territorio. Su questa linea si muoveranno le istituzioni turistiche della Regione Abruzzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*