Perché ADSL si disconnette oppure va e viene COMMENTA  

Perché ADSL si disconnette oppure va e viene COMMENTA  

Adsl gratis: è possibile?
Adsl gratis: è possibile?

Quali sono i principali motivi del malfunzionamento di una linea ADSL? Ne abbiamo individuati quattro.

Indipendentemente dalla compagnia telefonica scelta e contrattualizzata come provider – che si tratti di Fastweb, Infostrada, TIM, Vodafone o altre di minore cabotaggio -, non sono infrequenti i casi in cui la connessione ADSL faccia cilecca, e gli utenti si ritrovino a dover fronteggiare l’emergenza di un servizio nel migliore dei casi intermittente. Spesso, o almeno questa è la versione fornita dai servizi clienti delle varie compagnie telefoniche, non è colpa del provider, ma sussisterebbero cause esterne che inquinano il servizio, ed è perlopiù compito del cliente eliminarle o adoperarsi affinché qualcuno lo faccia per conto loro. Quali siano queste cause è dunque il primo step per rimuovere l’ostacolo e ripristinare il corretto funzionamento del servizio. Ed è proprio alle cause del malfunzionamento di una connessione ADSL che dedichiamo le righe che seguono.


Assenza o malfunzionamento di filtri ADSL. Questi filtri devono essere presenti – spesso, infatti, vengono montati di default, ma non è scontato – su tutte le prese telefoniche, giacché servono, come lascia intuire lo stesso termine “filtro”, a “pulire” il segnale. Nel caso in cui questi fossero assenti o malfunzionanti, il segnale stesso può risultare intermittente; e per ripristinare il flusso regolare del segnale, bisogna installarli o sostituirli.

Plugin, cavetteria e periferiche. Basta uno spinotto o una presa malfunzionante per compromettere il regolare flusso di dati lungo la linea. Controllare il funzionamento di ogni componente, a partire dalle uscite del modem, è una delle operazioni consigliate per “bonificare” la propria connessione domestica.

Barriere e ostacoli architettonici e d’arredamento. Se si usa l’ADSL tramite wi-fi, bisogna prestare particolare attenzione alla collocazione della centralina di distribuzione del segnale e a eventuali ostacoli. Muri particolarmente spessi, porte, strutture metalliche, possono costituire un elemento che compromette la fluidità del segnale.

L'articolo prosegue subito dopo

Configurazione del modem. Può capitare – e infatti capita, anche piuttosto di frequente – che le impostazioni di configurazione del modem siano in parte sbagliate. Aiutandosi con la manualistica fornita dal provider al momento dell’acquisto, bisogna controllare ogni passaggio e ogni dato inserito, dall’IP al numero di porta. Nel caso si riscontrassero delle difficoltà, in rete – se riuscite ad accedervi, malgrado le difficoltà di connessione – si trovano degli ottimi tutorial.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*