Perché alcune persone obese non riescono a perdere peso COMMENTA  

Perché alcune persone obese non riescono a perdere peso COMMENTA  

Tutti hanno un rapporto con il cibo. Dobbiamo mangiare per sopravvivere, ma per molte persone il cibo non è solo una fonte di sostentamento, ma anche un modo per premiarsi. Il consumo di cibo può creare dipendenza, e per alcune persone il peso ed il cibo diventano una divorante ossessione. Questo vale sia per le persone obese che per quelle con il giusto peso. C’ è da meravigliarsi che con tanta pressione per essere magri, ma con stili di vita sempre più sedentari e diete ad alto contenuto calorico, perdere peso diventa sempre più difficile?

Alcune persone trovano che sia facile perdere peso e che questo dipenda solo dalla forza di volontà: tuttavia non è uguale per tutti. Una percentuale significativa di individui obesi ha una famiglia incline all’obesità. Chiaramente la genetica gioca un ruolo nel determinare le probabilità che una persona possa essere in sovrappeso e come questa sia in grado di perdere peso. La genetica non è l’unico fattore in gioco. Infatti, è difficile che una famiglia obesa abbia abitudini alimentari sane, e una volta che queste cattive abitudini sono instillate al bambino, può risultare difficile rieducare se stessi e togliersi le vecchie abitudini da adulto.

Per perdere un chilo alla settimana, è necessario bruciare 3500 calorie in più di quelle che si consumano. Per le persone con grande forza di volontà questo non dovrebbe essere un problema. Tuttavia, se davvero è così facile, perché molte persone fanno fatica a perdere peso?

Per cominciare, c’è molta pressione per essere magri che porta a sviluppare degli obiettivi irrealistici. Invece di guardare ad obiettivi a lungo termine, che permettano di perdere peso gradualmente per migliorare la nostra salute, cerchiamo le diete all’ultima moda, che affermano che è possibile perdere una ridicola quantità di peso in una settimana. Viviamo in una società impaziente, dove ci aspettiamo che le cose vengano eseguite immediatamente. Se non riusciamo a vedere subito i risultati, è facile perdere la concentrazione e diventare meno motivati a continuare. Questo accade ancora di più in una persona patologicamente obesa, quando il suo peso è così alto che diventa ancora più difficile notare qualche risultato.

L’esercizio fisico è una chiave per l’obiettivo di perdere peso a lungo termine, e per una persona che è in evidente sovrappeso può rivelarsi un’esperienza imbarazzante. Quando tutti in palestra sono sani e in forma, diventa scoraggiante entrare. Molte persone sono indifferenti a voi e ai vostri problemi di peso, ma la paranoia è in circolo, mentre altre persone trovano troppo duro rimanere motivati ed avere il tempo per andare in palestra. Per le persone affette da obesità, ci sono ancora molti problemi: anche alzarsi dal letto diventa una lotta. Una persona obesa ha un metabolismo lento, e così non è semplice per loro gestire la propria dieta. L’esercizio fisico è essenziale.

Il motivo principale per cui alcune persone trovano così difficile perdere peso, però, è di natura psicologica. Per molti soggetti obesi, l’obesità è qualcosa con cui hanno lottato per tutta la vita, e che li ha definiti nel tempo, così che l’obesità è diventata parte di loro, i quali non immagino qualcosa di diverso. Spesso le persone obese hanno una bassa autostima; il cibo offre loro conforto, ma contribuisce a creare un circolo vizioso dato dalla depressione di essere obesi, seguito dal mangiare troppo, seguito da un ulteriore aumento di peso, e così via.

L'articolo prosegue subito dopo

Forse c’è anche un po’ di negazione, ma è più facile nascondere la testa sotto la sabbia piuttosto che ammettere di avere un problema e che è tua responsabilità fare qualcosa per risolverlo. Questo perchè le persone permettono al loro peso di aumentare, fino a quando le implicazioni sulla salute date dall’obesità non possono più essere ignorate. L’incentivo maggiore per perdere peso, infatti, più che per questioni di vanità, è riuscire ad essere nuovamente sani e in salute.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*