Perché c’è scontro tra Pdl e Pd sull’Imu COMMENTA  

Perché c’è scontro tra Pdl e Pd sull’Imu COMMENTA  

Da tempo il Pd ci prova a non abolire l’Imu sulla prima casa per i ricchi. Oggi la sinistra aveva ricevuto una nuova porta in faccia: l’emendamento al decreto che propone di esentare dalla prima rata dell’imposta solo le case con una rendita catastale inferiore a 750 euro è stato dichiarato inammissibile.

Alla fine ieri sono stati riammessi gli emendamenti presentati da Pd e Sc che fa pagare la prima rata Imu alle case con rendita oltre i 750 euro.

La decisione è stata presa dai presidenti della commissioni Bilancio e Finanze della Camera, Francesco Boccia e Daniele Capezzone. Resta invece inammissibile la parte che destinava il gettito alla riduzione dell’aliquota Iva dal 22 al 21% fino a fine anno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*