Perche controllare Unità a Stato Solido SSD acquisto computer

Guide

Perche controllare Unità a Stato Solido SSD acquisto computer

Diciamocelo chiaramente: quando si tratta di pubblicità, l’unica componente di cui ha bisogno un computer è una Unità a Stato Solido o SSD.

L’unica cosa a cui guardare quando acquistiamo un computer non è infatti una CPU veloce, né una RAM maggiore e neppure una scheda video potente, ma l’Unità a Stato Solido o SSD.

Il problema è l’Hard Drive — la componente più lenta del computer che rallenta qualunque altra operazione. Una CPU più veloce o una RAM più grande, infatti, non risolveranno il problema se l’Hard Drive è lento. Per qualunque operazione che eseguiamo sul computer, che sia il lancio di un programma dall’icona sul desktop, l’apertura o il salvataggio di un file, i minuti che si spendono ad eseguire queste operazioni, anche se brevi, dipendono dalla lentezza dell’Hard Drive nell’eseguirle. Esso deve, infatti, eseguire fisicamente questi comandi.


Il confronto non mente. Le Unità a Stato Solido o SSD sono realizzate con la stessa memoria flash di una chiavetta USB, uno smartphone e qualunque altro dispositivo dotato di una Unità a Stato Solido. L’Unità a Stato Solido o SSD è la vera novità perché non è formata da componenti che si muovono, esattamente come una normale chiavetta USB, perciò non dobbiamo attendere perché il dispositivo vada in avanti e indietro per eseguire il comando impartito dall’utente. Esattamente come accade, invece, con l’Hard Drive, i cui componenti devono fisicamente muoversi da un punto all’altro per completare le operazioni.

Aggiornare il proprio computer con una moderna Unità a Stato Solido o SSD vuol dire, quindi, migliorare la prestazione del computer stesso. Chi ha sperimentato i vantaggi del possedere una Unità a Stato Solido, potrà testimoniare che, ad esempio, per alcune operazioni le unità SSD sono circa due volte e mezzo più veloci di un Hard Drive. Questo perché, una Unità a Stato Solido, non è un semplice aggiornamento da apportare ad un computer, ma il passaggio ad una nuova generazione di componenti tecnologiche. Esattamente come è successo con l’abbandono dei Floppy Disk a favore prima dei CD e poi delle chiavette USB.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...