Perchè gli animali hanno paura dei botti

Animali

Perchè gli animali hanno paura dei botti

9

L’abitudine dei botti nella notte di S.Silvestro diverte solo noi umani, ai nostri amici animali crea molti problemi spesso fatali. Gli uccelli fuggono dai nidi e volano al buio perdendo l’orientamento e spesso muoiono assiderati, nelle femmine gravide degli allevamenti: mucche, cavalle, coniglie possono provocare l’aborto, i piccoli animali domestici si nascondono terrorizzati e alcune razze di cani possono addirittura impazzire per la paura. La spiegazione scientifica è la soglia uditiva molto più sviluppata di quella umana, quelli che per noi sono botti per i nostri piccoli amici sono esplosioni nucleari. Il modo migliore per aiutarli a superare la notte e anche i giorni dei festeggiamenti: tenere il cane in casa, mai all’aperto; se in casa da solo lasciare accesa la radio o la tv a basso volume e una luce, anche tenue; se si è in casa con l’animale comportarsi normalmente chiacchierando come se niente fosse e permettergli di rifugiarsi dove si sente meglio, anche se di norma è un luogo “proibito; ad un piccolo amico troppo sensibile è vietato dare sedativi, piuttosto farsi prescrivere dal veterinario i fiori di Bach da somministrargli con giorni di anticipo; portare il canie al guinzaglio durante la passeggiata per evitare che il terrore lo faccia fuggire lontano mettendolo in pericolo.

Purtroppo i botti non iniziano e non finiscono il 31 dicembre!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche