Perché il mare è salato

Guide

Perché il mare è salato

Quando avevo 8 anni, a scuola facemmo un esperimento con l’acqua di mare. Rimuovemmo la sabbia usando un filtro di carta e lasciammo evaporare l’acqua. Dopo ciò, era rimasto uno strato di cristalli di sale. Ma se avessimo fatto la stessa cosa con l’acqua di un lago, il risultato sarebbe stato differente. Perchè?

In effetti, l’acqua del lago contiene del sale ma la sua concentrazione è troppo bassa per essere individuata. L’acqua dei fiumi e dei laghi contiene tracce di sale che è stato eroso dalle rocce e assorbito dal terreno. Il sale nei fiumi di tutto il mondo raggiunge infine il mare, ma rappresenta solo una piccola frazione del contenuto di sale del mare. Ci vorrebbero tra i 200 e i 300 milioni di anni affinchè la scorta di sale proveniente dai fiumi eguagli la quantità di sale dell’oceano.

Un’altra fonte di sale sono i condotti idrotermali sul fondo dell’oceano. Questi sono posti dove l’acqua del mare è stata filtrata attraverso la roccia, si è riscaldata, e ha dissolto alcuni dei minerali nel basalto dell’oceano che costituisce il fondo del mare, e ha iniziato a rifluire nell’oceano. E’ stato stimato che l’intero volume degli oceani del mondo potrebbe passare attraverso questi condotti una volta ogni 10 milioni di anni, avendo un effetto significativo sulla salinità. Una fonte di sale più marcata che funziona con lo stesso principio sono i vulcani sottomarini, quando eruttano sott’acqua.

Questo effetto funziona in entrambi i modi; il sale disciolto può reagire con la roccia e precipitare fuori dall’acqua. In questo modo, l’oceano ha raggiunto da tempo un equilibrio: il sale viene assorbito fuori dall’acqua nello stesso modo in cui viene fornito. Anche se equilibrata in generale, con un contenuto medio di sale di 35 parti per milione, la salinità dell’oceano varia da luogo a luogo. I ghiacciai che si sciolgono, l’evaporazione, la pioggia e la neve, le correnti oceaniche contribuiscono al grado di salinità delle varie aree. La salinità più alta si raggiunge nel Mar Rosso e nel Golfo Persico, dove l’evaporazione è molto alta. La più bassa è nelle regioni polari, dovuto al ghiaccio che si scioglie e alla neve, e in alcune aree del Mar baltico, che ricevono grosse quantità di pioggia.

Quindi come è diventao salato il mare in primo luogo? Con l’evaporazione. L’acqua può evaporare dall’oceano per formare nuvole e pioggia come parte del ciclo idrologico, ma il sale non può. Dopo centinaia di milioni di anni di evaporazione e di ricezione di sale dai fiumi, il livello salino dell’oceano è aumentato fino a quello che vediamo oggi. Questo processo spiega anche perchè esistono i laghi salati. Se un lago grande, come il Mar Morto, il Grande Lago Salato, o il Lago Eyre, non ha sbocco, la sua acqua può solo evaporare. Con il tempo, il livello di sale raggiunge quello dell’oceano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...