Perché il matrimonio fa ingrassare?

Guide

Perché il matrimonio fa ingrassare?

E’ quanto emerge da un sondaggio di Yakult su tremila mogli, confermato da una ricerca della Southern methodist università di Dallas (Usa): il matrimonio fa ingrassare. Una donna su cinque, dopo il primo anno di vita coniugale, aumenta fino a dieci chili “quasi senza accorgersene”. Le mogli, più dei mariti, interrompono o riducono le attività che danno loro benessere, come fare regolarmente uno sport o andare al corso di ballo il giovedì. Secondo la ricerca, il 50% delle donne sposate ha problemi di linea proprio a causa dell’abbandono dell’esercizio fisico. Il 42% delle mogli intervistate afferma di sentirsi più tranquillo rispetto al periodo di fidanzamento, perché convinto di “aver legato per sempre a sé il partner”.

In realtà questa è una convinzione sbagliata: se ci si ama e si ama, bisogna continuare a prendersi cura di sé. Il matrimonio va visto come un punto di partenza per la coppia, non di arrivo.

Con il matrimonio la coppia tende ad uscire di meno, si trascorrono le serate sul divano a guardare un film mangiucchiando qualcosa. Molti degli stimoli che si avevano prima di sposarsi, vengono a mancare.

All’inizio, la scelta di trascorrere più tempo a casa può regalare momenti piacevoli alla coppia, ma nel lungo periodo può diventare fonte di frustrazione. Uno dei due coniugi o entrambi rischiano di trovare gratificazioni nel cibo: l’aumento di peso è la logica conseguenza. Nella maggior parte dei casi, chi tende ad ingrassare durante il matrimonio aveva già avuto problemi di sovrappeso in passato, a volte si tratta di persone incostanti nel prendersi cura di sé e del proprio aspetto fisico o che cercano compensazioni nel cibo.

Rifugiarsi negli alimenti che danno un piacere immediato è un modo per anestetizzare temporaneamente le proprie sofferenze, per farsi notare da un compagno che ci priva di attenzioni. Anche l’arrivo di un figlio non dovrebbe essere considerato un limite ala concedersi momenti per se stessi e per curare il proprio aspetto.

Anzi, ritornare il prima possibile a prendersi cura di sé sarà un modo per ritrovare l’equilibrio psicofisico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*