Perché in Malesia è stato vietato l’uso del nome Allah ai cristiani COMMENTA  

Perché in Malesia è stato vietato l’uso del nome Allah ai cristiani COMMENTA  

Kuala Lumpur (AsiaNews / Agencies) – La corte della Malesia ha deciso che i non musulmani non possono usare la parola “Allah” per riferirsi a Dio, sconvolgendo una sentenza del 31 dicembre 2009 a favore dei cristiani che hanno il diritto di farlo. Una decisione che creò delle controversie e degli attacchi da parte degli estremisti nelle chiese e nelle moschee.

Leggi anche: Relazioni uomo-donna nella religione musulmana: I’ etichetta dell’ Appuntamento


Questa mattina i giudici della Corte di Appello hanno determinato che l’apertura alla fede non islamica avrebbe creato “confusione nella comunità”. D’altro canto, i Cristiani ammettono di aver usato il nome “Allah” per definire anche il dio cristiano e che i nuovi provvedimenti del governo violino i loro diritti e la loro libertà religiosa.

Leggi anche: Cosa cercano i musulmani in un futuro coniuge?


Fuori la corte un centinaio di attivisti musulmani si sono presentati con cartelli e presentato slogan nei quali la parola “Allah” deve essere usata esclusivamente dai musulmani.


“L’uso della parola Allah non è parte integrale della fede nella cristianità”, ha detto il giudice, “l’uso della parola causerà confusione nella comunità”.

Leggi anche

openofficeportable
Guide

Come ottenere OpenOffice gratis per Windows 10

Ecco la procedura che dobbiamo eseguire per effettuare il download di Openoffice in modo totalmente rapido e senza sostenere alcun costo. OpenOffice è una delle suite migliori per la videoscrittura e il calcolo. Costituisce davvero una valida alternativa se non si dispone della suite Microsoft Office, soprattutto perchè compatibile con i principali sistemi operativi di uso corrente come Windows, Mac OS X e Linux, e in generale, ci consente di poterne fare un uso analogo a quello che possiamo normalmente fare con i software di casa Microsoft. La suite contiene una applicazione per la videoscrittura davvero molto valida e di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*