Perché la maggior parte dei giocatori inizia i videogiochi ma non li porta a termine COMMENTA  

Perché la maggior parte dei giocatori inizia i videogiochi ma non li porta a termine COMMENTA  


Anche se i videogiochi sono un passatempo popolare, in continua evoluzione, ci sono alcuni fatti scioccanti a tal proposito, che potrebbero sorprendervi. Sapevate che la maggior parte dei giocatori inizia ma non finisce i videogiochi che acquista?.

Un articolo nella rivista CNN Tech parla di come molti giocatori non finiscano più i giochi:

“Mi è stato detto che esiste una percentuale del 90% di giocatori che iniziano un gioco che non vedrà mai fine, a meno che non ricorrano ai video di YouTube”, dice Keith Fuller, un impreditore di lunga data della Activision.


Si dice, inoltre, che: “Solo il 10% dei giocatori avidi completano la missione finale – secondo Raptr – che segue più di 23 milioni di sessioni di gioco.”

L’articolo va avanti a spiegare come anche videogiochi osannati dalla critica e molto popolari sono affetti da questo atteggiamento. Qual’è il problema? Perché la maggior parte dei giocatori non finisce i loro videogiochi?

CNN ha alcune teorie: l’età del giocatore medio, capacità di concentrazione ridotta e poco tempo da dedicare al gioco, per il giocatore medio.


In quanto giocatore di lunga durata, anch’io mi sono fatto le mie idee in proposito.

Penso che CNN abbia ragione circa il problema dell’età. Benché non abbia ancora 30 anni, sono madre, moglie e imprenditrice. Ho scoperto che man mano che crescevo, il tempo da dedicare ai videogiochi era spesso limitato. Di conseguenza, non gioco a molti giochi come ero invece solita fare un tempo e tendo a fissarmi con un videogioco lungo (come uno multi-giocatori) e uno un po’ “stupido” come Plants vs Zombies. I giocatori più adulti e più maturi, che hanno famiglia e responsabilità da adulti, semplicemente non hanno tempo da dedicare a completare un gioco, come facevano quando erano più giovani.


Tuttavia, non può ridursi tutto a questo. Penso che un’altra ragione per cui i giocatori iniziano i videogiochi, ma non li finiscono, sia la quantità elevata di competizione nell’industria, per accattivarsi il nostro tempo e le nostre energie. Ci sono molti giochi tra i quali scegliere oggi, tanti generi diversi e per così tante console, che possono sopraffare il giocatore. Se non finite un gioco abbastanza in fretta, uscirà qualcos’altro e voi vorrete giocarci. Il risultato finale è un’enorme collezione di videogiochi mai finiti e una lista di propositi del tipo: “Questo lo voglio finire un giorno…”

E’ davvero la fine del mondo, se non finite un gioco? Lo scopo di un videogioco dovrebbe essere far divertire e rilassare. E’ un passatempo. Se vi divertite mentre giocate, allora è valsa la pena spendere i soldi, a prescindere che finiate o meno il gioco.

L'articolo prosegue subito dopo


In passato, ho sentito molta pressione per finire i giochi, ma adesso ho una nuova regola, tutta mia: “Il gioco è mio e me lo gestisco io”.

Ho smesso di stressarmi in proposito.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*