Perché le donne smettono di allattare al seno

Guide

Perché le donne smettono di allattare al seno

Se l’allattamento può essere una piacevole esperienza, questo potrebbe piano piano scomparire. Alcune donne decidono, ad un certo periodo, di smettere di allattare per ragioni specifiche, mentre altre arrivano alla naturale fine del periodo di allattamento. Altre si fermano improvvisamente ed inaspettatamente. Ci sono molte ragioni per cui le donne smettono di allattare al seno e questa è una decisione personale, che riguarda il singolo individuo. Ecco una lista dei motivi per cui le donne potrebbero decidere di non allattare al seno.

Ritorno al lavoro

Uno dei più importanti motivi per cui una donna decide di non allattare al seno, è il ritorno al lavoro. Per molte madri, ritornare a lavoro è inevitabile e necessario, mentre per altre è più un bisogno personale. Senza preoccuparci delle ragioni del ritorno al lavoro, questo, in molti casi, rende l’allattamento difficile se non impossibile. Alcune madri possono continuare ad allattare la sera o le mattine che non lavorano.

Altre potrebbero usare un tira-latte, così che il loro bambino possa ricevere i benefici dell’allattamento al seno. Comunque, molte donne pensano che l’opzione più semplice quando si ritorna a lavoro, sia quella di passare al latte artificiale.

Tempo limite

Molte donne fissano un tempo limite per l’allattamento. Cioè, decidono di continuare ad allattare per un determinato periodo di tempo, per poi passare al biberon. Il tempo per l’allattamento è una scelta personale, che varia da una donna all’altra. Per esempio, alcune donne potrebbero farlo per sei mesi, mentre altre potrebbero decidere di fermarsi quando il bambino avrà i denti o quando avranno un’età precisa, come un anno.

Motivi di salute

Esistono alcune situazioni dove la scelta di continuare ad allattare al seno o meno, non è decisa dalla donna. Ad esempio quando motivi di salute impediscono di farlo. Questo perchè la donna non sta abbastanza bene per continuare a nutrire il bambino, o perché qualsiasi medicina necessaria alla madre potrebbe passare al bambino ed essere nocivo.

Esistono alcune medicine che possono essere prese tranquillamente durante l’allattamento, ma alcune condizioni di salute possono essere trattate con delle medicine dannose al bambino, che le assume attraverso il latte moderno.

Mancanza di sostegno

Alcune neo-mamme smettono l’allattamento per mancanza di supporto. Una mancanza di supporto professionale può significare che le mamme hanno difficoltà nel capire, nello stabilire una routine. Potrebbe esserci un supporto per lei, che però non potrebbe rendersene conto o sentirsi incerta sulla richiesta di aiuto. Un altro sostegno che potrebbe mancare è quello del partner o di altri membri della famiglia. Se questi non sono d’accordo con la decisione della donna di allattare, mettendola sotto pressione, lei potrebbe decidere che è meglio smettere di allattare al seno.

Dolore e scomodità

Alcune madri smettono di allattare semplicemente perché lo trovano scomodo o addirittura doloroso. Anche se è disponibile un sostegno che aiuta le madri a risolvere qualsiasi problema legato all’allattamento, queste potrebbero semplicemente preferire di interrompere l’allattamento al seno del bambino.

Ad un certo punto, ogni madre che ha allattato il proprio bambino deciderà di fermarsi.

Questa è una decisione personale. Anche se il ritorno a lavoro è una delle ragioni più comuni per interrompere l’allattamento al seno, ci sono altri fattori che potrebbero influenzare questa decisione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*