Perché Mario Party è il migliore

Videogiochi

Perché Mario Party è il migliore


Mario Party è la mia serie di videogiochi preferita per due ragioni: combina un numero di diversi personaggi e ha vari giochi all’interno, come parte di un gioco più ampio. La serie di Mario si è estesa a qualsiasi cosa, dal Golf al Go-Kart, perciò sembra che sia solo questione di tempo prima che un gioco da tavolo su Mario sia immesso sul mercato. La serie di successo Mario Party è adesso l’ ottava incarnazione ed è stata adattata per il Nintendo 64, il Gamecube e il Nintendo DS, tra gli altri.
I giochi che permettono interazioni tra personaggi di numerosi giochi diversi, sono in genere tra i miei favoriti. La serie di Mario ha preso il comando in questo campo, con classici come Super Smash Bro’s, Mario Kart e Mario Tennis. Potete avere Samus Aran che spara sfere d’energia a Link che le devia a Kirby. Oppure potete avere Bowser e Donkey Kong sparare conchiglie l’uno all’altro, per vincere una gara.

E, se state giocando a Mario Party, potete avere Yoshi e Mario risolverla a pugni in un mini gioco alla ricerca di monete e stelle, in un finto gioco da tavolo.

Quello che distingue la serie Mario Party, tuttavia, sono i piccoli giochi all’interno di un gioco più ampio. I mini giochi non sono di certo una novità. Sono stati parte dei giochi di ruolo e di altri giochi per anni. Tuttavia, in Mario Party, i mini giochi diventano i protagonisti. Senza di loro, non ci sarebbe Mario Party. Non solo questo, sono elaborati e impegnativi e potrebbero stare da soli in un piccolo videogioco a piattaforme. Sia che stiate saltando da isole galleggianti, come in Bumper Balls, in Mario Party 1, o gareggiando per mettere insieme un puzzle in Photo Finish, in Mario Party 4, i giochi sono divertenti e costituiscono buona parte del videogioco.

Tutto sommato, l’intera serie di Mario è solitamente molto divertente e quella di Mario Party non fa eccezione.

Sarete testimoni di interazioni tra ogni sorta di diversi personaggi e proverete una serie di diversi giochi, in grado di soddisfare qualsiasi giocatore. Forse la serie ha concluso i convenevoli a questo punto, ma il suo lascito è innegabile. E, grazie ai fan dell’idraulico italiano e al suo gruppo, le voci circa il ritiro di Shigeru Miyamoto non sono del tutto vere. Perciò, sia che ci sia o meno un altro Mario Party, di certo non sarà l’ultima volta che vedremo Mario e i suoi amici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche