Perché Massimo Moratti ha lasciato Inter COMMENTA  

Perché Massimo Moratti ha lasciato Inter COMMENTA  

massimo-moratti
Massimo Moratti è nato a Bosco Chiesanuova il 16 maggio 1945. È un imprenditore, dirigente d’azienda e dirigente sportivo italiano. Ha ricoperto la carica di presidente dell’Inter in due distinti periodi (il primo dal febbraio 1995 al gennaio 2004, e il secondo dal settembre 2006 al novembre 2013). È stato presidente onorario del club nerazzurro fino al mese di ottobre 2014.

Leggi anche: Zamparini: “Calciopoli2? Facchetti persona di grandissimo spessore morale”

In un’intervista rilasciata ad un giornale, Massimo Moratti ha dato una sua spiegazione sulla scelta di lasciare la squadra nerazzurra. L’Inter continuerà ad essere sempre la squadra del suo cuore, ma afferma anche che l’Inter è un sentimento. Tale sentimento si trasmette dai tifosi alla società, ed infine ai giocatori. Si sofferma anche su un altro punto fondamentale: quello che concerne la passione, l’affetto e il ricordo. Tutto questo a suo dire “ci completa la vita”. Sostiene poi che l’Inter non è un’azienda. Nemmeno il calcio rappresenta un’impresa.

Leggi anche: Palermo, la Champions sempre più vicina. La città sogna!

Il ricordo più bello dei tifosi è senza dubbio il 2010, in quell’anno l’Inter realizzò il triplete e tutto questo sotto la guida di Josè Mourinho. Era una squadra davvero imbattibile: composta da dei giocatori fortissimi e ottimamente organizzata tatticamente.

Leggi anche

Ghirlande natalizie da colorare per bambini
Guide

Ghirlande natalizie da colorare per bambini

Quando arriva dicembre, ecco che i più piccoli hanno molta più mania di voler colorare Ghirlande Natalizie o Babbo Natale Oltre al desiderio di voler decorare l'albero di Natale e il presepe, bisogna anche decorare la porta di casa o le porte di ogni stanza con delle ghirlande natalizie. Non c'è bisogno di comprare altre decorazioni elaborate o ghirlande già pronte, ma è possibile disegnare o colorare dei favolosi cerchi di fiori  già pronte da ritagliare. Un compito importante per ogni bambino, se vuole far fare una bella figura nell'abbellire la porta di ogni stanza, personalizzandola con vari colori o disegni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*