Perde casa e azienda, imprenditore si suicida nel veneziano COMMENTA  

Perde casa e azienda, imprenditore si suicida nel veneziano COMMENTA  

Campagna Lupia (Venezia) – Livio Andreato, 46 anni, aveva visto poco a poco svanire tutto quello che aveva costruito. A causa delle sue difficoltà economiche, dopo aver perso l’azienda, stavano portandogli via anche la casa.

Un’idea che lo tormentava da tempo, qualcosa d’inaccettabile. Un motivo per morire, e così ha fatto. L’uomo, ieri, ha aperto il gas nella sua abitazione di  di via Gorizia,  a Campagna Lupia.

Ben preso le stanze si sono saturate di metano. Un odore talmente forte da allarmare i vicini che hanno avvertito i carabinieri. Sul posto è giunta anche una squadra di vigili del fuoco.

I vicini sono stati evacuati, il pericolo d’esplosione era concreto. I pompieri sono entrati in casa ma non c’era nessuno poi, si è udito il rumore di uno sparo provenire da un casolare adiacente all’abitazione.

L'articolo prosegue subito dopo

I carabieri hanno trovato Livio Andreato morto all’interno di una vecchia auto. L’uomo si era sparato con colpo di fucile al petto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*