Perfetti sconosciuti: recensione del film di Paolo Genovese

Cultura

Perfetti sconosciuti: recensione del film di Paolo Genovese

Perfetti sconosciuti è un film di Paolo Genovese uscito nelle sale cinematografiche l’11 febbraio 2016. Si rivela davvero divertente per i toni comici e sarcastici. Una cena tra amici di vecchia data sarà l’occasione per scoprire i segreti del proprio partner.

Quante coppie si romperebbero iniziando a controllare il cellulare dell’altro? E’ proprio questo quello che succede durante la cena. Cosa c’è di meglio di un gioco che potrebbe alla fine manifestarsi alquanto “pericoloso”?

Mettere il proprio cellulare al centro della tavola e condividere con gli amici il contenuto della chat e delle conversazioni telefoniche può però comportare sgradite sorprese .

Siamo così sicuri di conoscere a fondo il proprio partner da non temere i messaggi ricevuti?

Un film dai dialoghi brillanti che vuole evidenziare come le dinamiche di coppia in poche ore possano essere messe in discussione.

Alla fine chi non ha nulla da nascondere? Chi non ha davvero segreti da tutelare?

Perfetti sconosciuti è una commedia con un cast ricco di attori che riescono nella loro interpretazione a dare un valore aggiunto al proprio personaggio; il tutto grazie ai dialoghi brillanti e accattivanti che fanno riferimento a questioni affettive e dinamiche sociali.

Attraverso una commedia spassosa il film evidenzia le conseguenze di una vita nella quale chat e email fanno da protagonisti.

Nonostante l’ironia e le risate il finale si rileverà alquanto amaro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Manuela Margilio 114 Articoli
Sono laureata in giurisprudenza e amo scrivere su questioni relative al diritto e fisco; mi piace leggere e mi dedico alle recensioni. Scrivere sul web è una delle mie passioni che mi consente di essere sempre aggiornata.