Pericolo COMMENTA  

Pericolo COMMENTA  

Il presidente della Banca Mondiale Robert Zoellick ha messo in guardia oggi dalle conseguenze dell’atteso forte declino della crescita economica nel mondo quest’anno.

“Penso che il 2009 sarà un anno molto pericoloso”, ha detto Zoellick nel corso di una conferenza a Bruxelles, citando le previsioni della Banca Mondiale di un picco di mortalità infantile associato alla crisi economica, e di una decrescita del commercio mondiale.

Leggi anche: Trova un tesoro in bot nascosto in uno scrittoio ma non può incassarlo

Zoellick ha proposto che il G20, che riunisce le maggiori economie del Pianeta e quelle emergenti, e i cui leader si devono incontrare a Londra ad aprile, avvii un processo di revisione per capire se saranno necessarie ulteriori misure di stimolo per far ripartire la ripresa.

Leggi anche: Napoli: ladri derubano 60 mila euro

Leggi anche

opec
Economia

Ecco cosa dice il nuovo accordo dell’OPEC

Dopo 8 anni l’OPEC ha trovato un accordo per la riduzione della produzione di petrolio: circa 1,2 mln di barili in meno al giorno. Coinvolta anche Mosca. L’OPEC, l’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, ha appena siglato un nuovo accordo quadro. E’ la prima volta che accade una cosa del genere da otto anni a questa parte ed è un risultato arrivato al termine di una trattativa molto complessa, che vedeva contrapposti i tre principali produttori mondiali, Arabia Saudita, Iraq e Iran. In più, il nuovo accordo ha coinvolto anche Paesi che dell’OPEC non fanno parte, come la Russia. L’effetto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*