Pericolo di crollo in due gallerie della A20 COMMENTA  

Pericolo di crollo in due gallerie della A20 COMMENTA  

Esiste un “concreto pericolo di crollo”, secondo il procuratore di Patti (Messina), Rosa Raffa, nell’ambito di una inchiesta partita dagli incidenti mortali avvenuti tra il 2006 e il 2011.

Leggi anche: La mummia di Rosalia Lombardo apre gli occhi-VIDEO

Stamane, su disposizione della Procura e del gip Onofrio Laudadio, sono stati notificati 8 avvisi di garanzia per attentato alla sicurezza stradale nei confronti di 6 commissari e 2 tecnici del Consorzio autostrade siciliane.

Leggi anche: Lo stato confusionale di Provenzano. Quando il boss perse la lucidità

asfgLa polizia giudiziaria ha scoperto, inoltre, che nel corso degli anni sono state investite in manutenzione somme ben al di sotto del 35 per cento rispetto ai pedaggi incassati, come previsto da una convenzione tra Cas (ente gestore) e Anas.

Nessuna novità al momento sul cavalcavia Caltanissetta-Gela, crollato dopo alcuni mesi dall’inaugurazione

Leggi anche

Bernardo Provenzano
Attualità

Lo stato confusionale di Provenzano. Quando il boss perse la lucidità

Provenzano: il boss di Cosa Nostra e lo stato confusionale causato dalla perdita di lucidità durante gli ultimi anni della sua vita Bernardo Prevenzano è decesso  oggi 13 luglio all'età di 83 anni. Il boss di Cosa Nostra è morto a causa del cancro alla vescia e alla prostata. Lo stato di salute di Provenzano si trovava gravemente danneggiato e infatti, nel 2001 scattarono l'allarmi per le condizioni di salute del boss. Provenzano soffriva spesso di perdita di lucidità e non sapeva perché ne come  fosse detenuto. Ogni tanto aveva anche episodi  di balbuzie. Furono le lettere scritte alla moglie a far capire alla Leggi tutto
About Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*