Periodo fertile: quando fare il test di gravidanza COMMENTA  

Periodo fertile: quando fare il test di gravidanza COMMENTA  

periodo

Volete sapere se siete incinte o no? C’è un periodo preciso per fare il test di gravidanza con un risultato attendibile. Ecco i giorni del periodo fertile.


Se siete in quel periodo della vita in cui stare cercando di rimanere incinte, la prima cosa da sapere è quando fare il test di gravidanza. Per prima cosa però è importante capire come funziona e come fa a capire se c’è una gravidanza in atto oppure no.

Come in molte sanno, il test di gravidanza si esegue sulle urine. Questo perché, se durante il periodo fertile si è rimaste incinte, nelle urine sarà presente un ormone particolare, il Beta HCG.

Questo ormone si produce quando l’embrione si impianta nell’utero. Nello specifico, viene prodotto dal trofoblasto, lo strato di cellule che poi darà origine alla placenta.

L'articolo prosegue subito dopo

Per capire se nel nostro organismo è presente questo ormone, e dunque è in atto una gravidanza, il test funzione in questo modo. Il bastoncino di carta contiene degli anticorpi che reagiscono al Bera HCG se presente. Ma quando bisogna fare il test?

Periodo fertile e test di gravidanza: quando farlo?

I test di gravidanza che si acquistano facilmente in farmacia consigliano di eseguire la procedura quando c’è un ritardo nelle mestruazioni di almeno 2-5 giorni. È inutile fare il test subito dopo un rapporto non protetto ed è presto spiegato il perché. In questo caso, anche se l’ovulo è stato fecondato, l’embiorne impiega tra i 6-7 giorni per attraversare le tube di Falloppio e arrivare all’utero. Qui le cellule del trofobalsto, una parte dell’embrione, scaveranno l’endometrio per impiantare il feto e poi trasformarsi in placenta. Solo a questo punto si produce l’ormone Beta HCG e si potrà procedere con il test. Il periodo fertile per fare il test si può individuare in un arco di tempo che va dai 10 giorni dopo il rapporto sessuale alle 12 settimane di gravidanza.

Il periodo in cui l’ormone raggiunge i livelli massimi è tra le 7 e le 12 settimane di gravidanza. Dopo questo lasso di tempo i livelli dell’ormone tendono a stabilizzarsi per tutta la gravidanza. Quindi sia fare il test troppo presto sia dopo le 12 settimane non sarà attendibile. Certo queste sono indicazioni generali e il periodo fertile varia leggermente da donna a donna. Certo è che nel momento in cui registrate un ritardo di rilievo nelle vostre mestruazioni, a quel punto è possibile fare il test. Questo vale anche per chi ha un ciclo irregolare, perché in questo caso un ritardo potrebbe nascondere una gravidanza.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*