Perù: nove minatori bloccati in miniera

Esteri

Perù: nove minatori bloccati in miniera

Dopo soli due anni dal salvataggio dei trentatré minatori cileni, intrappolati per sessantanove giorni a oltre seicento metri di profondità, il dramma si ripete. Lo scorso giovedì, infatti, due gravi frane hanno colpito il sud del Perù, provocando un crollo nella miniera di oro e rame “Cabeza de Negro”, situata nella provincia di Ica, a 325 chilometri dalla capitale peruviana Lima, dove sono rimaste bloccate nove persone.

La notizia è stata resa nota dai media locali.

Secondo l’agenzia di stampa Andina, i nove minatori, tutti identificati, sono in contatto con l’esterno mediante un tubo di gomma, grazie al quale ricevono aria e acqua. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e soccorritori specializzati della polizia ma, per il momento, ogni sforzo sembra vano.

Le operazioni, infatti, sono ostacolate dall’impossibilità di trasportare scavatrici all’entrata della miniera e sono state complicate da un crollo successivo.

Marika Nesi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...