PES 2017, Diventa un mito: cos’è e come funziona

Tecnologia

PES 2017, Diventa un mito: cos’è e come funziona

PES 2017
Un'immagine dal gameplay di PES 2017.

La modalità più originale, affascinante e controversa della popolare saga videoludica: “Diventa un mito” non manca di far discutere, anche su PES 2017.

Abbiamo avuto modo di illustrare le caratteristiche principali del nuovo Pro Evolution Soccer, segnatamente per le versioni PS3, PS4, Xbox One e Pc. Ma c’è ancora qualcosa da dire su PES 2017, qualcosa relativo a speciali modalità di gioco. In questa sede, vogliamo occuparci nello specifico della modalità “Diventa un Mito”, una delle più significative e innovative della popolare saga. Ma anche quella che è cambiata meno nel corso degli anni, denunciando da un lato una certa difficoltà a evolversi, dall’altro il fatto che, tutto sommato, va già bene così com’è. Nondimeno, nei forum specializzati è proprio questa modalità l’oggetto delle discussioni più animate tra coloro che ne magnificano l’adamantina purezza e gli altri che ne stigmatizzano la pressoché totale immobilità, a dispetto delle vorticose evoluzioni del resto del gioco. Quindi se non l’avete già fatto vi consigliamo di acquistare subito la vostra versione di PES 17 per Ps4 approfittando delle offerte proposte dal portale online Amazon, con le quali potrete avere la spedizione gratuita, oltre agli sconti super vantaggiosi!

Super offerta presente anche per Xbox One, ultima console distribuita dall’azienda americana Microsoft. Con questa innovativa console potrete inoltre sfruttare tutte le potenzialità dell’alta definizione. Un’offerta da non perdere!


Ma che cos’è, in dettaglio, la modalità “Diventa un Mito”, e come funziona in PES 2017. Proviamo a spiegarlo partendo da un film. Anzi, da tre film. Ricordate la pellicola Goal! Il film? Uscì nel 2005, per la regia dell’inglese Danny Cannon, con l’attore messicano Kuno Becker nei panni del protagonista. Ovvero Santiago Muñez, giovane promessa messicana del calcio, dapprima immigrato clandestino negli Stati Uniti, quindi tesserato come giovane promessa per il Newcastle, infine stella di prima grandezza del Real Madrid: la sua parabola si consuma lungo l’arco dei due seguiti, Goal! 2: Living the Dream di Jaume Collet-Serra e Goal III: Taking on the World di Andy Morahan. La trilogia fu praticamente prodotta da Adidas per sponsorizzare i Mondiali di calcio in Germania del 2006, e vide la partecipazione spontanea di alcune delle stelle del calcio di allora, a partire da Zinedine Zidane. Ecco, la modalità “Diventa un Mito” funziona grossomodo alla stessa maniera. Si tratta, in sostanza, di interpretare un giovane calciatore, e di condurre in porto un’intera carriera, partendo dal settore giovanile e cercando nel più breve tempo possibile di arrivare al calcio che conta. Una prospettiva “obliqua” del gioco, che asseconda regole tutte sue.
Per imparare a sfruttare le possibilità di intrattenimento della modalità “Diventa un Mito”, infatti, bisogna avere la pazienza di immergersi in un punto di vista molto diverso da quello che governa sia le altre modalità di PES 2017, sia qualsiasi gioco manageriale (si pensi, in primis, alla saga Football Manager). Qui la prospettiva è tutta su se stessi, o meglio, è duplice: se da un lato, infatti, bisogna gettare un’occhiata al rendimento della squadra, dall’altro bisogna dedicarne due o anche più al rendimento personale; perché è molto probabile che le due cose vadano di pari passo, ma non scontato. Tutti i dettagli sono indispensabili: come ci si allena, la capacità di rispettare i dettami tattici, il rendimento nelle nazionali giovanili, la scelta di un abile procuratore. Solo imparando a ottimizzare questi parametri si riuscirà a bruciare le tappe; una buona combo gol-assist, poi, farà il resto.

Infine, per i gamers più appassionati al proprio pc, non possiamo che suggerirvi la versione di Pro Evolution Soccer 2017 per personal computer. Oltre a proporre uno sconto quasi del 50%, Amazon presenta in questo caso il prezzo più basso rispetto a tutte le altre console. Non perdete altro tempo e cominciate a giocare con la vostra squadra del cuore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche