Peugeot compra Opel: nasce così il secondo gruppo auto europeo COMMENTA  

Peugeot compra Opel: nasce così il secondo gruppo auto europeo COMMENTA  

Peugeot compra Opel: nasce così il secondo gruppo auto europeo

Le nozze tra Opel e Peugeot sono ufficiali. La casa francese ha confermato l’acquisto del 100 per cento di quella tedesca da GM.  Il gruppo sarà il numero due delle auto in Europa.


Il corteggiamento andava avanti da un po’ e il matrimonio era nell’aria. Adesso, però, è arrivata l’ufficialità: Opel passerà da General Motors a Peugeot. L’operazione costerà al gruppo francese circa 1,8 miliardi di euro, di cui 1,32 miliardi serviranno per l’acquisto della casa automobilistica tedesca e 450 milioni per rilevare il 50 per cento di Opel bank. L’altro 50 per cento della banca sarà comprato da Bnp Paribas. Un impegno importante, che consentirà a Peugeot di diventare il secondo produttore di auto in Europa dietro a Volkswagen.


Le prime tessere del mosaico che ha portato Peugeot e GM all’accordo per il passaggio di Opel alla casa francese furono poste cinque anni fa, mentre il piano vero e proprio era stato annunciato nel febbraio scorso. L’acquisizione di Opel dovrebbe completarsi entro la fine dell’anno e comporta l’approvazione da parte dei sindacati e delle autorità antitrust. A presentare l’operazione sono stati Carlos Tavares, presidente e amministratore delegato di Peugeot, e Mary Barra, CEO di General Motors, nel corso di una conferenza stampa congiunta tenutasi a Parigi.


Opel entrerà a far parte della famiglia Peugeot insieme all’inglese Vauxhall. Le due case automobilistiche andranno a far compagnia a Citroën DS, già acquisite dal gruppo francese in precedenza.

L'articolo prosegue subito dopo

Con questa nuova operazione il gruppo PSA Peugeot Citroën sopravanza un’altra transalpina, la Renault, in termini di quote nel mercato europeo dell’auto.

Con l’acquisizione di Opel, inoltre, Peugeot assumerà il controllo di sei stabilimenti di assemblaggio delle vetture e cinque di componentistica, che in totale danno lavoro a 40mila addetti. Di questi, circa 19mila sono i lavoratori di Opel in Germania. Il numero dei dipendenti del gruppo PSA in Europa salirà così a 125mila in 28 diversi stabilimenti. In totale, se si considerano anche i lavoratori dei paesi extraeuropei, il gruppo supererà le 200mila unità.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*