Philadelphia sta per installare un distributore di condom nei licei COMMENTA  

Philadelphia sta per installare un distributore di condom nei licei COMMENTA  

La città di Philadelphia sta per installare distributori di condom in 22 scuole dove gli studenti di 14 anni potranno ricevere i condom gratuitamente per combattere le malattie a trasmissione sessuale che si stanno diffondendo tra i giovani.


Gli studenti, al ritorno dalle vacanze natalizie, troveranno dei distributori con dei condom negli uffici delle infermiere le cui scuole hanno maggiori probabilità di incorrere in queste malattie.


“Crediamo che tenere un distributore di condom sia un ottimo modo perché i ragazzi siano al sicuro e possano proteggersi”, ha raccontato il portavoce Fernando Gallard. “Il dipartimento della salute ha descritto tutto ciò come una grave epidemia che si sta diffondendo tra i giovani a Philadelphia”.

I condoms in passato sono stati forniti agli studenti di Philadelphia come parte di un programma per prevenire le malattie, ha detto Gallard, il che è stato deciso di distribuire condom proprio perché i ragazzi prendano conoscenza di quanto sentito.


Dei 130.000 studenti che hanno fatto il test negli ultimi 5 anni, solo 6.500 sono risultati positivi al test dell’HIV o di altre mallattie trasmesse sessualmente.

L'articolo prosegue subito dopo


I genitori sono stati informati nel mese di ottobre di questa opportunità e hanno dato la possibilità ai propri figli di ricevere i profilattici.

Gallard ha anche raccontato che il distretto non ha ricevuto “chiamate specifiche” dai genitori per contestare il programma. Il numero complessivo di coloro che hanno scelto che i propri figli potessero rivere profilattici è sconosciuto.

Ci sono circa 418 scuole che forniscono condom agli studenti. Ad agosto, una scuola del Massachussets ha fornito profilattici agli studenti, nonostante il dissenso dei genitori.

Philadelphia vuole estendere il progetto anche ad altre scuole, ma non ha programmi per introdurre profilattici nelle scuole medie, come ha detto Gallard alla ABCNews.com

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*