Photos: la pianta purificante COMMENTA  

Photos: la pianta purificante COMMENTA  

Photos: la pianta che tutti dobbiamo avere in casa. Lo dice anche la NASA.

E’ sempre in aumento il numero di gente che decide di andare a vivere in  appartamenti pressi i palazzi condominiali. Spesso questi appartamenti si trovano nelle grandi città,  dove l’inquinamento e  lo smog è sempre di più. Questo stile di vita urbano ha dei grandi vantaggi ma anche dei grandissimi svantaggi. Uno di loro:  dover fare i conti con  l’inquinamento.

Leggi anche: Arenella: Corso di educazione ambientale


Vi sono dei piccoli trucchetti che possiamo utilizzare per -nel nostro piccolo- migliorare la qualità dell’aria e di conseguenza, ridurre lo smog nella nostra casa. Sveliamone uno.

Leggi anche: Discariche sul Parco Nazionale del Vesuvio


Secondo la  NASA,  il photos -una pianta sempreverde d’origine  asiatico-  aiuta a diminuire l’inquinamento grazie alle sue proprietà purificanti. Il suo compito principale: ridurre tre elementi tossici. La formaldeide: uno degli elementi  più inquinanti, lo xilene: responsabile del mal di testa e nausee, e il benzene: un agente cancerogeno.


Il photos non ha bisogno di grandi cure. Deve solo essere posizionato in un luogo luminoso, ma non direttamente al sole. Un altro grande vantaggio è che non deve essere coltivato in  terra, può stare perfettamente nel acqua, dato che tratta d’una pianta idroponica. Un vero e naturale alleato contro l’inquinamento casalingo.

L'articolo prosegue subito dopo


le piante che purificano l’aria

Leggi anche

matteo-renzi
News

Renzi: chi sarà il sostituto? Ecco i candidati premier

Con la vittoria del no al referendum si apre per il nostro Paese un momento di grande incertezza politica: chi sarà il successore di Matteo Renzi? Il premier Matteo Renzi ha già rassegnato le sue dimissioni al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che per il momento ha deciso di congelare la situazione, in attesa della chiusura della discussione relativa alla legge di bilancio 2017. A breve si riunirà la direzione del Pd, e da lì emergeranno nuove indicazioni per capire qual è il panorama politico all'indomani del voto. Nel frattempo, però, una cosa appare certa: l'Italia ha bisogno di un governo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*