Piano anti Grexit: i commenti della politica italiana - Notizie.it
Piano anti Grexit: i commenti della politica italiana
News

Piano anti Grexit: i commenti della politica italiana

President of the African Union-UN peacekeeping panel Romano Prodi gives a press conference at the foreign office in Berlin on October 23, 2012. Prodi, former European Commission chief and Italian Premier, has been named by UN Secretary General Ban Ki-moon as envoy for the Sahel and will coordinate the United Nations' system-wide efforts to finalize and implement the United Nations Integrated Regional Strategy for the Sahel. AFP PHOTO / ODD ANDERSEN (Photo credit should read ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

Nel giorno storico della proposta finale per scongiurare la Grexit, l’uscita della Grecia dall’Euro, i commenti degli esponenti del mondo politico italiano sono molteplici.

Il primo è quello del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che sottolinea come in Europa non sia la Germania a comandare, evidenziando che all’Eurosummit “c’è stata una discussione vera, anche accesa”, e che la soluzione è stata “trovata con la mediazione e il contributo di tutti, con il coinvolgimento ampio di tutti” e non sposando le esigenze di Berlino, che “non voleva cambiare il governo greco, questa è fantapolitica”.

Molto più critiche le posizioni degli anti europeisti.

Matteo Salvini ha definito l’accordo anti Grexit una “buffonata”, riportando su Twitter il personale giudizio “che l’Ue (Germania in testa) si sia ‘comprata’ la permanenza della Grecia nell’Euro promettendo 80 mld (che Renzi non si permetta di far pagare un solo euro agli italiani!) in cambio di ‘svendite’ e regali alle solite multinazionali.

Ma il ‘rivoluzionario’ Tsipras che fine ha fatto? Se questa è l’Europa, bella roba”. Salvini ha poi colto l’occasione per criticare Renzi, che “non ha toccato palla, non era neanche nelle sale dove discutevano della Grecia”.

Anche Beppe Grillo esprime un commento negativo, scrivendo che “la democrazia è sospesa: l’umiliazione della Grecia è un monito per tutti i Paesi che vogliono il riconoscimento della loro sovranità. La strategia dell’Eurogruppo è quella del terrore: colpirne uno per educarne 19”.

Anche Romano Prodi, sotto la guida del quale l’Italia è entrata nell’eurozona, è concorde nel definire umilianti le condizioni imposte alla Grecia: “l’accordo, come avevo ripetutamente previsto, è arrivato. Si è evitato il peggio, ma non il male. Il male per una Grecia umiliata e un’Europa incapace di iniziativa, di leadership e di solidarietà. Si sono perduti anni in farisaiche trattative e confronti. La Grecia è devastata e l’Europa di oggi, se non cambia, non potrà preparare l’Europa di domani”.

1 Trackback & Pingback

  1. Piano anti Grexit: i commenti della politica italiana | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche