Sarkozy: l’Europa è a rischio

Esteri

Sarkozy: l’Europa è a rischio

«Serve una maggiore disciplina» così esordisce il presidente francese Nicolas Sarkozy, nel discorso a Tolone. «L’Europa – ha aggiunto Sarkozy – rischia di essere spazzata via dalla crisi se non riuscirà a riprendersi». La situazione attuale «è estrema».

Il presidente francese ha rivelato che riceverà la cancelliera Angela Merkel in settimana e che insieme realizzeranno proposte solide al fine di garantire un sicuro avvenire dell’Europa. E’ necessario, ha continuato Sarkozy, che vengano rotti gli indugi, e si prendano serie decisioni a maggioranza qualificata.

È iniziato un nuovo ciclo economico di riduzione del debito che coinvolgerà tutte le economie sviluppate. «Sono convinto che per mantenere la fiducia ed evitare la paura, bisogna dire la veritá ai francesi» ha confessato Sarkozy, specificando che «la crisi è seria, che è destinata a durare, e toccherá la crescita, la disoccupazione e il potere d’acquisto».

Le accuse di Sarkozy non hanno risparmiato neppure le politiche liberiste che, a suo parere, hanno messo l’economia al servizio quasi esclusivo della speculazione serrata. Il presidente francese ha parlato di una crisi che deve spingere ad accelerare i ritmi delle riforme, non ad ostacolarle. «Dobbiamo continuare ad investire, perché la chiave del nostro futuro è nella produttività e nella competitività» ha concluso Sarkozy. «La Francia ha qualità eccezionali per affrontare tutte le concorrenze e tutte le sfide».

Domani, intanto, anche la cancelliera tedesca Angela Merkel si esprimerà dal Bundestag sulle misure anticrisi da adottare in Europa.

Leonardo Federico Twitter: @Leonardofed

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...