Piazza Armerina, concorso per bambini “In Pace con il mondo” COMMENTA  

Piazza Armerina, concorso per bambini “In Pace con il mondo” COMMENTA  

piazza armerina

L’idea di avvicinare i bambini ai contenuti della pace si sta trasformando in un grande momento di unione tra due cittadine, Piazza Armerina e Niscemi, e tra i bambini dei GREST che hanno luogo in queste settimane. Promotori iniziali il gruppo artistico di Niscemi ApArte con a capo la pittrice Eleonora Pedilarco, l’associazione Legambiente di Piazza Armerina con a capo Paola Di Vita, e gli aderenti del Comitato No MUOS della città dei mosaici. Altre associazioni hanno aggiunto la propria adesione, come le mamme dei comitati di Niscemi e Caltagirone, e i GREST cittadini con i loro organizzatori.

Venerdì 4 luglio, alle ore 17.00, presso il campetto sportivo di Sant’Antonio, sarà illustrato a genitori e ai piccoli artisti, alle autorità civili e religiose, il concorso “In pace con il mondo, arte, poesia e letteratura impegnata per la Pace” rivolto ai bambini dai 5 ai 12 anni. Saranno presenti gli organizzatori e gli aderenti che, al momento, sono i GREST Gear Sport Sant’Antonio, Il Girasole, Oratorio Gruppo 3F della Basilica Cattedrale e Oratorio Salesiano Don Bosco.


Dichiara Paola Di Vita, presidente di Legambiente Piazza Armerina:
“L’ idea di proporre il concorso ai GREST piazzesi nasce dalla considerazione che, negli ultimi anni, l’esperienza dei GREST si è consolidata in città e contribuisce a radicare nei nostri piccoli concittadini valori quali quelli della partecipazione, condivisione e solidarietà, oltre il rispetto per i diritti umani, per la pace e per l’ambiente”.

Illustra il concorso Eleonora Pedilarco. artista di apArte:
“La sezione è suddivisa in tre discipline artistiche: elaborato scritto o racconto letterario (tema scolastico) testo poetico, dipinto o disegno. Le opere dovranno essere tutte rigorosamente inedite.

La tematica della Pace comprende i temi della salvaguardia del creato, i diritti umani, la legalità, la solidarietà, l’ingiustizia sociale, le discriminazioni, i diritti dell’infanzia, i bambini schiavo, ricchezza e povertà, difesa dei Beni Comuni, Acqua, Ambiente, No MUOS, Nonviolenza, obiezione di coscienza, difesa popolare nonviolenta, guerra, diritti, Costituzione.”

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*