Picchia la fidanzata e si uccide: lei è in coma farmacologico

Cronaca

Picchia la fidanzata e si uccide: lei è in coma farmacologico

Picchia

Una ragazza di 26 anni di Assemini, è ricoverata allʼospedale Brotzu in coma farmacologico

Picchia la fidanzata e poi si uccide. E’ questa la storia di un 25enne di Cagliari, Riccardo Madau, che si è ucciso lanciandosi nel vuoto da un cavalcavia vicino allo stadio Sant’Elia. Secondo una prima ricostruzione l’uomo, dopo una violenta lite con la fidanzata, l’ha picchiata a sangue.

Successivamente, pensando di averla uccisa, ha deciso di togliersi la vita lanciandosi nel vuoto da un cavalcavia vicino allo stadio Sant’Elia. Dal canto suo, la ragazzo, Manuela Picci, 26 anni di Assemini, non è morta a causa degli abusi del fidanzato ma è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale Brotzu in coma farmacologico.

Sul posto, sono subito giunte le forze dell’ordine ed il Suem 118. Al momento, non è chiaro il motivo che ha portato alla lite tra la coppia. Maggiori informazioni seguiranno nelle prossime ore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche