Piccole medie imprese in via di estinzione COMMENTA  

Piccole medie imprese in via di estinzione COMMENTA  

 

 

 

 

Secondo i dati del 2011 di Unioncamere regionale 207 piccole medie imprese nel comune di Gubbio hanno chiuso  contro 107 nuove iscritte. Il direttore Rossi della Confesercenti locale invita il governo e le banche a riflettere sul dramma delle piccole attività.  La crisi economica ha colpito i precari, le famiglie con tasse sempre più alte ma soprattutto le piccole imprese. La realtà delle Pmi è sempre più difficile e i dati di Unioncamere parlano chiaro: le aziende, in genere di conduzione familiare, hanno una vita breve di tre anni in media e falliscono perché i gestori non hanno più risparmi. Le banche sono sempre più restrittive per i finanziamenti. Le manovre del Governo non migliorano la situazione; le liberalizzazioni creano nuovi posti di lavoro ma sono la condanna a morte per le Pmi, e l’aumento dell’ IVA al 21% aumenta sempre di più i costi . I numeri mettono in allarme: le Pmi rappresentano un fetta importante del prodotto interno lordo con il 46%, un altro dato da non trascurare.


 

Stefania Ditta

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*