Piermario Morosini, ad ucciderlo è stata la cardiomiopatia aritmogena

Calcio

Piermario Morosini, ad ucciderlo è stata la cardiomiopatia aritmogena

Pescara – Cardiomiopatia aritmogena. Questa è stata la causa della morte di Piermario Morosini, il centrocampista del Livorno morto in campo il 14 aprile, durante Pescara-Livorno dello scorso campionato di serie B. A tale verdetto sono giunte le analisi del Dottor Cristian D’Ovidio, medico legale all’Università di Chieti, che ha condotto la perizia richiesta dalla Procura di Pescara per far luce sulle cause del decesso del giovane atleta.

La cardiomiopatia aritmogena, una rara forma di malattia cardiaca di origine genetica che produce aritmie ventricolari, è considerata la causa più frequente di arresto cardiaco negli sportivi di alto livello: anche Antonio Puerta, calciatore del Siviglia, fu stroncato nel 2007 da questa malattia. Anzi, secondo la Dottoressa Cristina Basso, perito della famiglia Morosini, in un atleta questo tipo di malattia genetica aumenta di cinque volte i rischi di arresto cardiaco, proprio a causa degli sforzi.

Tuttavia, si tratta di una patologia molto difficile da individuare: lo stesso D’Ovidio ha ammesso la difficoltà di diagnosticare la malattia in Morosini, soprattutto perché gli «effetti della malformazione erano in fase iniziale».

L’origine genetica di questa malattia non ha comunque distolto l’attenzione del pm di Pescara, Valentina D’Agostino, sul mancato uso del defibrillatore.

Secondo Francesco Fedele, cardiologo dell’Università La Sapienza e presidente della Fondazione Italiana Cuore, il defibrillatore avrebbe potuto offrire qualche possibilità di salvezza in più allo sfortunato calciatore.

Per ora non ci sono iscritti sul registro degli indagati, né i medici e paramedici che soccorsero il calciatore, né il vigile urbano che parcheggiò la propria auto di servizio davanti l’ambulanza, ritardandone l’intervento di qualche minuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...