Piermario Morosini è morto

Calcio

Piermario Morosini è morto

Pescara – NOn c’è l’ha fatta Piermario Morosini, il giocatore del Livorno colpito da un infarto, al 31′ del primo tempo, durante l’incontro di oggi contro il Pescara. Il calciatore è deceduto poco dopo il suo arrivo all’ospedale Santo Spirito di Pescara dove, era giunto in condizioni disperate. Morosini – riporta l’Ansa – è arrivato al pronto soccorso in fibrillazione ventricolare, cioé in uno stato di anomalia degli impulsi elettrici cardiaci. A comunicare la notizia del decesso ai compagni di squadra, accorsi nel frattempo in ospedale, è stato il cardiologo dell’ospedale di Pescara Edoardo De Blasio. Sugli spalti c’era anche il dott. Paloscia, responsabile dell’Unità Coronarica dell’Ospedale di Pescara, che è sceso in campo per prestare soccorso al calciatore. Questa la sua testimonianza: “Quando sono sceso in campo Morosini era in arresto cardiaco e respiratorio, abbiamo praticato il massaggio cardiaco per un’ora e mezza prima solo manualmente e poi con diversi strumenti, ma non c’é stato nulla da fare. Non si può dire se la causa sia cerebrale o cardiaca, questo può stabilirlo solo una eventuale autopsia“.

Morosini, nato a Bergamo il 5 luglio 1986, era cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta.

Nel 2004 era passato all’Udinese e con la maglia bianconera aveva esordito in Serie A nella stagione 2005-2006. Successivamente aveva indossato le casacche di Vicenza, Reggina e Padova prima del trasferimento al Livorno nel gennaio di quest’anno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...