Pillola del giorno dopo effetti collaterali COMMENTA  

Pillola del giorno dopo effetti collaterali COMMENTA  

I metodi contraccettivi, conosciuti anche come “pillola del giorno dopo” non hanno scadenza e non hanno seri effetti collaterali, e la contraccezione è sicura per quasi ogni donna che vuole usare questo metodo. In realtà, solo il progestine e l’acetato di ulipristal hanno degli effetti collaterali, come per esempio la febbre, in quanto sono elementi ricchi di estrogeni e progestine.

Leggi anche: Zanzara Tigre, come evitare le sue punture!


Dopo aver preso la pillola del giorno dopo, potresti sentirti disgustata e qualche donna vomita dopo averla assunta. Potresti anche avere mal di testa, sentirti stanca, avere dei dolori addominali o potrebbe succedere che i tuoi seni siano più teneri del normale. Se dovessi avvertire uno di questi sintomi, prova a evitare di prenderla per uno o due giorni. Alcune donne che la assumono trovano che la pillola causi sanguinamento inaspettato, che non è pericoloso e non compromette nulla per quanto riguarda il ciclo mestruale. Il tuo ciclo potrebbe ritardare o giungere anticipatamente.

Leggi anche: Zaffiri, pietre rare di estrema bellezza


Uno studio che si è verificato tra l’uso del levonorgestrel e l’acetato di ulipristal ha dimostrato più o meno gli stessi effetti. Circa il 20% delle donne ha provato mal di testa, il 13-14% mestruazioni dolorose e l’11-12% nausea.

Le donne che hanno assunto l’acetato di ulipristal hanno avuto il ciclo tardi rispetto al solito, mentre le donne che hanno assunto il levonorgestrel hanno anticipato il proprio ciclo, ma la durata del periodo non è stata un problema.

Leggi anche

Tethering
Guide

Come attivare tethering su iOS

Come trasformare il proprio iPhone o iPad in un vero e proprio hotspot cui collegare a Internet altri dispositivi? Il procedimento si chiama tethernet. Il tetherting wi-fi, meglio conosciuto come hotspot, è una funzionalità dei dispositivi di telefonia mobile che permette di condividere una connessione Internet senza fili con due o più dispositivi. Tale connessione può essere effettuata tramite LAN o Bluetooth (tramite wi-fi) o porta USB (tramite cavo). A partire dall'iPhone versione 4.2.5, il tethering è disponibile su gran parte dei modelli 4, 4S, 5, iPad di terza generazione. Tuttavia, per attivare tale funzione, è necessario agire manualmente sul Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*