Pillole anticoncezionali difettose, decine di gravidanze indesiderate negli Usa COMMENTA  

Pillole anticoncezionali difettose, decine di gravidanze indesiderate negli Usa COMMENTA  

Almeno un centinaio di donne, negli Stati Uniti, sarebbero rimaste incinta senza averlo voluto, a causa di pillole anticoncezionali difettose. La notizia arriva dagli avvocati di alcune di queste donne, pronte a citare in tribunale l’azienda che ha prodotto tali pillome. Non è accaduto in zone circoscritte degli Usa ma in ben 28 stati americani diversi: le mamme si sono unite in una class action presentata in un tribunale dello stato della Pennsylvania chiedendo all’azienda un risarcimento danni. Si tratta della Usa Qualitest Pharmaceuticals, controllata da Endo Pharmaceuticals, che avrebbe, secondo quanto dichiarato dalle donne, distribuito nel 2011 dei medicinali difettosi con il risultato di 113 gravidanze accidentali.


In quell’anno peraltro l’azienda, come riportato dai media Usa, aveva ritirato otto tipi di contraccettivi orali dal mercato, dopo aver scoperto diversi difetti nel confezionamento, con la posizione delle pillole che era stata invertita.

Per questo molto probabilmente le donne avrebbero assunto pillole placebo al posto di quelle contraccettive, con conseguente rischio di concepimento. La richiesta delle mamme ammonta a diversi milioni di dollari di danni ma l’azienda non sembra intenzionata a cedere: ha spiegato infatti che il numero di confezioni coinvolte era limitato, con solo 53 di esse risultato effettivamente difettoso, ma con un singolo caso di vendita effettiva dimostrabile.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*