Pingu: il cartone animato per bambini più tenero degli anni ’90

Infanzia

Pingu: il cartone animato per bambini più tenero degli anni ’90

Chi non si ricorda l ‘amorevole pinguino che blatera e produce monosillabi e le esilaranti avventure della sua famiglia?

La sua lingua in realtà ha un nome e si chiama Grammelot e si riferisce ai suoni simili alle parole, che lo avvicina al mondo dell’infanzia e lo ha reso tra i più amati dai bambini.

Il personaggio è stato creato dalla penna del disegnatore italiano Silvio Mazzola e dal regista svizzero Otmar Gutmann ed è andato in onda in Germania per la prima volta nel 1986. Narra le vicende della famiglia di pinguini composta da Pingu, dalla sorella minore Pinga e dai loro genitori. Robby invece è una foca che accompagna sempre il protagonista del cartone, ed è il migliore amico di Pingu. La caratteristica unica degli episodi è che durano circa cinque minuti.

Il successo in Italia

In Italia il successo è stato sancito dieci anni dopo, nel 1996 quando è stato messo in onda su Rai 2.

Nel 2004 il cartone ha conquistato anche la Gran Bretagna, dove la BBC ne ha prodotto 52 episodi.

La particolare attitudine comica ed umoristica del cartone nonostante gli argomenti molto semplici trattati lo ha reso protagonista anche di numerose parodie, ma rimane sempre nel cuore di tutti la sua tenerezza e la magia delle sue storie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fedi nuziali
Matrimonio

Simbologia celtica nelle fedi

19 settembre 2017 di Notizie

Un sunto storico di uno dei popoli più antichi e affascinanti d’europa, con un approfondimento della simbologia di eredità celtica nelle fedi nuziali.